CorrCan Media Group

 In Italia sono 25.271 i nuovi contagiati e 356 le vittime

 In Italia sono 25.271 i nuovi contagiati e 356 le vittime

 In Italia sono 25.271 i nuovi contagiati e 356 le vittime

ROMA – In Italia calano leggermente i nuovi casi di coronavirus, ma aumentano i morti. Nelle trascorse 24 ore, infatti, i neo contagiati dal Covid-19 sono stati 25.271, mentre 356 sono state le vittime registrate. Il totale dei decessi dall’inizio dell’emergenza è così salito – nel Bel Paese – a 41.750.

Nella giornata di domenica, i nuovi contagi erano stati 32.616, a fronte di 191.144 tamponi effettuati, mentre le vittime erano state 331. Sempre nelle passate 24 ore i pazienti guariti o dimessi sono stati 10.215. La percentuale tra neo positivi e tamponi è invece passata dal 17,06% di domenica al 17,1% di ieri. Sono risultati essere 100 i nuovi ricoveri in terapia intensiva nella giornata di ieri, per un totale di 2.749 su tutto il territorio nazionale. Ammontavano a 27.636 invece i ricoveri ordinari, mentre domenica erano 26.440. I malati in isolamento domiciliare infine restano tuttora 542.849.

La regione con più casi è sempre la Lombardia con 4.777 nuovi contagiati, seguita dalla Campania con 3.120, dal Piemonte con 2.876, dalla Toscana con 2.244 e dal Veneto con 2.223. Quella con meno contagi risulta essere il Molise, con soli 89.

Il totale di contagiati dal coronavirus, dall’inizio dell’epidemia, sale in Italia a 960.373, mentre 573.334 sono le persone attualmente positive. In aumento i guariti, che sono stati ieri 10.215, contro i 6.183 di domenica, per un totale di 345.289.

Continua invece a crescere il numero di posti letto occupati da pazienti Covid nei reparti dell’area medica degli ospedali, raggiungendo a livello nazionale il 49% del totale di quelli disponibili, ben oltre la soglia definita ’critica’ e pari al 40%. A superare questo valore sono 11 regioni, dove la saturazione dei posti porta a far ricorso a quelli dovrebbero essere dedicati a persone con altre patologie.

Infine i posti di terapia intensiva ,occupati da pazienti colpiti dal Covid-19, erano ieri un totale di 2.849 raggiungendo così il 34% a livello nazionale, ossia ben 4 punti oltre la soglia critica del 30%, superata – anche in questo caso – da 11 regioni italiane.