In Italia ancora 28mila casi e 562 morti

di Giorgio Mitolo del November 23, 2020

ROMA - Sono stati 28.337 i nuovi casi di coronavirus individuati in Italia nelle trascorse 24 ore, oltre 6mila meno di sabato, sulla base di 188.747 tamponi effettuati. Il totale dei contagiati dall'inizio dell'emergenza è così salito a 1.408.868. Le vittime sono state ieri 562, mentre sabato ne erano risultate 692, per un totale di 49.823 morti. Il tasso di positività ai tamponi sale a 15,01% con un aumento dello 0,4%.
Erano intanto ieri 3.801 i ricoverati in terapia intensiva, con un aumento di 43 persone in più rispetto alle 24 ore precedenti. I ricoverati con sintomi salgono invece a 34.279, con un aumento di 234 pazienti. I guariti nel complesso sono 553.098, con un incremento di 13.574 rispetto a sabato, mentre 805.947 sono gli attualmente positivi, 14.201 in più.
A livello regionale, la Lombardia - quella più colpita dalla pandemia di Covid-19 - è sempre quella col maggior numero di nuovi casi registrati, ossia 5.094 nelle ultime 24 ore, seguita dalla Campania con 3.217, dal Veneto con 2.956, dall'Emilia Romagna con 2.665 e dal Piemonte con 2.641.
Quanto ai controlli delle forze dell'ordine - per violazione delle norme anti-Covid - 1.428 sono state ieri le persone sanzionate e 18 quelle denunciate. 72.617 sono state le persone controllate, di cui 1.428 sanzionate e 18 denunciate. I controlli hanno riguardato anche 15.160 fra attività ed esercizi commerciali, con sanzioni per 116 titolari e l'adozione di 25 provvedimenti di chiusura.
La Lombardia - come detto - si conferma purtroppo la regione col maggior incremento di nuovi casi di coronavirus in 24 ore: ne sono stati registrati ieri 5.094, sebbene in calo rispetto agli 8.853 di sabato. Sono stati 165 i decessi, con le vittime totali salite a 20.524. I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono stati 29.800, per un totale complessivo di 3.798.851. I guariti o dimessi sono saliti a 186.680 - con un aumento di 3.208 unità registrato ieri - 8.063 dei quali sono i dimessi e 178.617 i guariti.
Sull'emergenza nella lotta al Covid è tornato ieri a parlare il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il quale ha affermato: "Ci impegneremo ad affrontare le principali sfide legate all'emergenza sanitaria, con particolare riferimento all'accesso universale ed equo ai vaccini e al rafforzamento dei sistemi sanitari" ha detto Conte. "Tutti questi temi verranno sviluppati anche in sinergia con il Global Health Summit che l'Italia ospiterà il prossimo anno, in collaborazione con la Commissione Europea e che coinvolgerà tutti i leader del G20 insieme alla società civile" ha concluso.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
© Copyright M.T.E.C. Consultants LTD.
3800 Steels Ave. W., Suite 300, Vaughan ON, Canada
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.