CorrCan Media Group

Rizzo, parte minore del TCDSB che vuol determinare il tutto

Rizzo, parte minore del TCDSB che vuol determinare il tutto

Rizzo, parte minore del TCDSB che vuol determinare il tutto

TORONTO – Se per caso parteciperete alla riunione del Toronto Catholic District School Board (TCDSB) stasera, giovedì, alle 19:00, dovrete tenere a mente un paio di temi: (1) la Provincia (per conto di tutti i provveditorati) è in procinto delle trattative contrattuali con tutti gli insegnanti, (2) la pressione sta crescendo all’interno del governo Ford per unire i provveditorati cattolici e pubblici, sotto un solo ombrello, in parte per trovare efficienze in termini di costi per i servizi indirizzati all’istruzione scolastica.

Il presunto motivo della riunione del consiglio è di presentare relazioni di vari comitati per l’esame degli amministratori e la loro approvazione. L’ordine del giorno è stato reso debitamente disponibile online il lunedì, anche se la pubblicazione era stata strategicamente trapelata da alcune parti interessate in precedenza. Non ha praticamente nulla a che fare con l’educazione dei vostri figli.

Legge e odora di commercio di cavalli in un fienile chiuso. Ecco alcuni punti chiave. Il 2020-2021 School Relocation Plan (SRP) è fortemente concentrato su alcune esigenze e desideri del Trustee Rizzo – il lettore ne sara’ il giudice.

L’SRP dedica un’intera pagina alle condizioni deplorevoli della Loretto Abbey situata su Yonge Blvd e Wilson Avenue come giustificazione per il trasferimento di tutti i 963 studenti a Nelson Boylen S.S., una scuola relativamente moderna, appena ad est di Jane e Wilson. Si trova a 7.6 chilometri di distanza mentre non vi è ancora stato sviluppato alcun piano di trasporto. Quando lo sarà, il prezzo sarà calcolato in milioni di dollari.

La Nelson Boylen non ospita studenti da quattro anni. La sua acquisizione era stata promossa e avviata dall’ex fiduciario Sal Piccinnini per far fronte al sovraffollamento della scuola elementare vicina, St. Fidelis, dove genitori difficili da accontentare chiedono da anni strutture migliori. Dovranno aspettare ancora un po’.

Rapporti di ingegneria sulla Loretto Abbey, resi disponibili ai potenziali acquirenti dieci anni fa, quando il TCDSB comprò la scuola (tra parentesi, riconosciuta come Heritage Site) per $ 25 milioni, rivelano una presenza pericolosa di amianto e muffe. Un potenziale acquirente (che era pronto a trasferire gli studenti in una moderna struttura scolastica a tre km a est – senza alcun costo al TCDSB, per due anni – e, inoltre, spendere $ 30 milioni per pulire e migliorare la struttura), fu respinto.

Non c’è una tale urgenza per la demolizione della Regina Mundi, un’altra scuola nel distretto rappresentato dalla Rizzo, a meno che il lotto libero non farà rivivere il suo sogno di spostare la Chiesa di San Carlo Borromeo agli angoli di Lawrence Avenue e Dufferin St. e così spianando la strada per la costruzione di condomini al 901 LawrenceAve.

La TCDSB ha pagato $ 22 milioni per l’acquisizione di un altro convento (quello delle Suore del Buon Pastore) adiacente alla Regina Mundi e al Liceo Dante Alighieri. È stato utilizzato per “scopi amministrativi” per quattro anni.

I 338 studenti della scuola elementare, Regina Mundi, verranno trasferiti nella struttura della Dante Alighieri, dopo alcuni miglioramenti perché la struttura era stata etichettata come “decrepita” durante le accese discussioni a favore della sua demolizione per facilitare la costruzione dei condomini sul sito di Villa Charities/Columbus Centre.

Senza aver effettuato nessun lavoro negli ultimi due anni, il sito Dante Alighieri è apparentemente ora in ottime condizioni strutturali. I bambini della Regina Mundi lo adoreranno. Nessun sarcasmo previsto.

Nel frattempo, gli studenti della Dante, in tutto circa 926, saranno trasferiti a Jane e Finch nell’edificio della ex scuola secondaria Regina Pacis, a 11.7 chilometri di distanza. Piano di trasporto in sospeso e costerà milioni.

La Regina Pacis fu costruita sotto un “corridoio Hydro” nel 1980, uno dei motivi per cui fu successivamente abbandonata e designata per programmi di formazione per adulti.

Fin qui tutto bene, signora Rizzo. Sarcasmo inteso. Ritorniamo al secondo tema, cioe’, che “siamo nel mezzo delle trattative contrattuali”. Il prossimo punto all’ordine del giorno è il prelievo proposto per gli insegnanti, e il personale di supporto, per l’uso delle strutture di parcheggio auto.

L’amministrazione, citando una decisione del Labour Relations Board indotta da una denuncia del sindacato degli insegnanti, raccomanda un ritiro della proposta per imporre una tassa di $10 e $5 al giorno per gli utenti a favore del suo inserimento nel processo di negoziati collettivi. Costo? $ 6,4 milioni.

I vigili del fuoco e l’ispettore capo Lecce si stanno preparando a spegnere le fiamme di tutte quelle banconote che vengono bruciate dai piromani trustee. Almeno Rizzo e i suoi accoliti al TCDSB saranno felici.