Patrick Brown dichiara guerra al PC

di Joe Volpe del July 8, 2022

TORONTO - Patrick Brown, madre e moglie entrambe italiane, è sindaco di Brampton e, fino alla notte tra il 5 e il 6 giugno, anche candidato alla guida del Partito Conservatore.

Tramite i suoi avvocati dell'Henein Hutchison LLP, Patrick Brown ha notificato formalmente l'intenzione di appellare la decisione del “Dispute Resolutions Appeals Committee”, presieduto da Don Nightingale, secondo la quale lui (Brown) sarebbe stato squalificato dalla corsa alla leadership del Partito.

Il Partito ha accettato la raccomandazione. Presumibilmente, la sua quota d'ingresso di $ 350.000 non gli sarà rimborsata. Da un punto di vista “pratico e logistico”, anche i suoi circa 150.000 membri che hanno pagato i loro 15 dollari ciascuno per unirsi al Partito a sostegno della sua candidatura non avranno maggior fortuna. Il partito tratterrà i circa due milioni e un quarto di dollari.

Le fonti di quei fondi potrebbero essere al centro della polemica che ha portato “all'inchiesta” e al suo licenziamento. Nessuno lo sa per certo. Walid Soliman, avvocato/finanziatore, è il responsabile finanziario della campagna Brown for Leader.

Heinen Hutchison LLP rifiuta qualsiasi allusione o accusa di scorrettezza da parte di Patrick Brown o del suo team. Sottolineano: "Per essere chiari, il signor Brown non si è macchiato di alcun comportamento improprio".

Inoltre, indicano l'ingiustizia del processo nei confronti del loro cliente. Ammoniscono la Appeals Committee, tramite Don Nightingale (Chief Returning Officer) per il suo “rifiuto di specificare le accuse che fondano la [sua] raccomandazione…”. Aggiungono che Patrick Brown "ha confutato le informazioni irrisorie fornite [dall’Appeals Committee] e ha chiesto ripetutamente dei dettagli".

Su questo argomento, in un'intervista a Radio 1010, il 6 giugno, il presidente del Partito Robert Batherson sembrava suggerire che la sua organizzazione aveva compiuto sforzi per risolvere i problemi ma che tutti erano preoccupati per le accuse (non provate) e le accuse penali che potevano essere mosse una volta che Elections Canada avesse completato le sue indagini.

Quando è stato messo sotto torchio sui numeri pro e contro dell’Appeals Committee, il signor Batherson ha rifiutato di confermare o negare i presunti voti registrati sulla raccomandazione di rimuoverlo (11 favorevoli, 6 contrari e 6 astenuti). Ha preferito invece dire che la questione era ora nelle mani di Elections Canada e non c'è più modo di rimediare alla situazione.

Heinen Hutchison LLP ha visto l'intero processo come "kafkiano", "motivato politicamente" e con un "risultato predeterminato". Hanno notificato una seconda lettera, una Litigation Hold, a Ian Brodie, presidente della Leadership Election Organizing Committee, consigliando a lui e a chiunque altro fosse associato alla decisione di preparare e custodire tutte le comunicazioni in qualsiasi piattaforma di cui avrebbero potuto essere parte in relazione a Sig. Brown.

Può essere facile dimenticare che ci sono altri cinque candidati ancora in corsa e che ci sono altre 530.000 altri moduli di membership che il Partito dovrà esaminare prima del voto tra due mesi.

Nel frattempo, tutte le indicazioni suggeriscono che Patrick Brown si riproporrà come sindaco di Brampton.

Il Corriere non ha potuto, a causa del deadline da rispettare per stampare il giornale, intervistare direttamente il sindaco nè il suo Finance Chair.

PER LEGGERE I COMMENTI PRECEDENTI: https://www.corriere.ca/il-commento/

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.