CorrCan Media Group

“L’odore putrido della politica-non una questione di costi”

“L’odore putrido della politica-non una questione di costi”

“L’odore putrido della politica-non una questione di costi”

TORONTO – Il pubblico ha già visto questo film: i governi provinciali abbandonano progetti, programmi e alleati perché sono “insostenibili” o troppo costosi da mantenere. Ma i governi sono eletti per guidare, sviluppare “visione” e creare ricchezza, non per trovare scuse quando non favoriscono più dei progetti o dei programmi specifici.

Il progetto Hamilton Light Rapid Transit (LRT) è/era un piano di trasporto e infrastruttura progettato per soddisfare le esigenze di mobilità di una popolazione in crescita a Hamilton. Serve anche come stimolo economico per la regione. Quanto?

Hamilton, fino a quest’ultima generazione, dipendeva dall’industria siderurgica. Dofasco e Stelco erano due grandi aziende – datori di lavoro e driver economici – nella GTHA, più importanti anche del settore edilizio in continua espansione.

Negli ultimi 25 anni, Hamilton ha dovuto intraprendere una strategia di diversificazione economica, una non più dipendente dalla produzione o fabbricazione dell’acciaio, ma i suoi servizi di trasporto non hanno tenuto il passo.

L’ex governo (della Wynne), dopo aver consultato il governo locale e le parti interessate – che includevano datori di lavoro e sindacati – negozio’ un progetto da 1 miliardo di dollari per costruire la LRT (solo costi di costruzione) e raggiunse un accordo in base al quale una parte dei costi operativi post-costruzione, per un periodo di 30 anni, sarebbe stata condivisa con l’autorità municipale locale.

Né il Globe and Mail, con tutte le sue risorse, né altri (incluso il Corriere Canadese) hanno ancora avuto accesso ad una copia di tale Accordo.

Diciotto mesi dopo le elezioni, il governo Ford ora contesta la cifra di 1 miliardo di dollari. Pretendono che la somma fosse una fabbricazione da parte di un precedente governo liberale falso, disperato e disposto a fare di tutto per farsi rieleggere, dicono.

A seconda dell’ora e del calcolo, l’attuale governo Ford afferma che il numero fosse inizialmente di $ 3 miliardi o, dopo una revisione, più vicino a $ 5,5 miliardi. Nessuna somma è accettabile in un regime concentrato sul disavanzo e sulla riduzione del debito pubblico.

Per coloro che non fossero all’altezza di comprendere il potere d’acquisto di quelle somme di denaro, basta considerare quanto segue. Il miliardo di dollari è approssimativamente l’importo previsto per mantenere il provveditorato cattolico di Toronto in modo “efficiente” – 194 scuole, 91.360 studenti e 16.255 dipendenti per un anno! Fate la moltiplicazione per gli altri due importi. Mica male!

Più vicino a casa, a Hamilton, la cifra di 1 miliardo di dollari è poco meno del doppio dell’importo richiesto per coprire le spese operative del consiglio scolastico pubblico di Hamilton Wentworth per le sue 97 scuole, 48.748 studenti e 7.096 dipendenti (professori e insegnanti inclusi).

In altre parole, la cancellazione dell’Hamilton LRT avrebbe lo stesso effetto di chiudere le scuole e licenziare il loro personale per due anni; per sei anni se si usasse la cifra di $ 3 miliardi, undici anni applicando la somma di $ 5,5 miliardi.

Peccato per i danni alla reputazione della città e dei suoi stakeholder. In che modo Hamilton può attrarre investimenti quando la Provincia … “è un partner inaffidabile”, gemette il sindaco Fred Eisenberger? Ha sottolineato che, fino allo scorso aprile, il governo ha ribadito il proprio impegno nel bilancio. È uno schiaffo al giusto processo… e dannoso per l’economia.

Un “altro attore” di spicco nella zona di Hamilton, probabilmente il più grande sindacato edile dell’Ontario, LIUNA, ha definito la decisione un “gigantesco errore”. In effetti, gli aderenti della LIUNA sarebbero stati ben posizionati per riempire un numero considerevole di posti di lavoro nella fase di costruzione dell’LRT.

E adesso? Il fondo delle pensioni del LIUNA che avrebbe potuto ragionevolmente aspettarsi una partecipazione al finanziamento del programma, avrebbe ragione come il Sindaco, se ne vedesse la cancellazione “… [come] un tradimento della Regione alla città di Hamilton”.

Joe Mancinelli, il suo presidente, e gli aderenti della LIUNA, che hanno guidato il passaggio dai Liberali guidati dalla premier Wynne, per sostenere i Conservatori di Ford, devono sentirsi altrettanto amareggiati quanto il Sindaco.