CorrCan Media Group

Incontro dei Premier a Mississauga: piagnistei e mendicanti professionisti

Incontro dei Premier a Mississauga: piagnistei e mendicanti professionisti

Incontro dei Premier a Mississauga: piagnistei e mendicanti professionisti

TORONTO – Lo stiamo facendo per preservare l’unità del Paese, così hanno affermato la loro motivazione. Questo “lo” è l’incontro per estorcere – scusate, il mio cinismo si sta mostrando di nuovo – no, per incoraggiare il governo federale ad aumentare i trasferimenti verso le province.

Vedete, dicono, i governi provinciali non hanno abbastanza fondi per fare ciò che pensano sia nel migliore interesse del loro elettorato, a quanto pare. “Cry me a river”, dicono gli inglesi! Indipendentemente dalla fascia politica di quei governi, i Premier proprio non riescono mai a resistere all’opportunità di incolpare il “finanziamento insufficiente” nei programmi provinciali sul governo federale.

Sarebbe la stessa giurisdizione che incolpano per l’abitudine di “spendere troppo”, far correre il debito, e di conseguenza il deficit. Se non fosse per il fatto che un governo Trudeau “indebolito” potrebbe diventare un morbido “sacco da boxe”, o che i politici conservatori troppo ambiziosi vedono un’opportunità di rimpiazzare Andrew Scheer come legittima Opposizione Ufficiale a un governo guidato da Trudeau, potremmo anche permetterci un momento per soffermarci sulla premessa.

Prima di fare ciò, apprezziamo i ricercatori indipendenti della Biblioteca del Parlamento, il cui compito è di produrre e fornire relazioni con una “analisi equilibrata” delle finanze e renderle disponibili ugualmente al pubblico e ai legislatori, ogni anno. Ci si chiede se quei Premier siano almeno consapevoli dell’esistenza dei Rapporti.

I ricercatori della Biblioteca del Parlamento scrutano i Conti Pubblici e i fatti elencati da Statistics Canada per fornire tale documentazione, piena di grafici e dati. Quei ricercatori ci dicono che le entrate generali del governo federale nel 2018 sono ammontate a $ 332,546 miliardi. Questa rappresenta una media di circa $ 8.376 in tasse per ogni Canadese – con quelli in British Columbia, l’Alberta, il Saskatchewan, l’Ontario e Newfoundland al di sopra, mentre gli altri erano al di sotto. La somma spesa pro capite equivalente era in media $ 8.408. Sì, ci risulta un deficit.

Da tali entrate generali, il governo federale ha stanziato 110,970 miliardi di dollari in trasferimenti a persone e famiglie (pensioni per veterani, l’OAS, assicurazione contro la disoccupazione, rimborsi per l’IVA/GST pagata) e 96,152 miliardi di dollari in trasferimenti ad [altri] governi – cioè quelli provinciali. Ha anche speso $ 21,618 miliardi per la Difesa (Donald Trump vuole che spendiamo il doppio) e altri $ 23,680 miliardi in pagamenti di interessi sul debito (le Province lo vogliono ridotto a zero, ma non a costo di ridurre i loro trasferimenti).

Nel frattempo, l’insieme delle entrate generali per i governi provinciali ammonta a $ 475,648 miliardi – $143,102 miliardi in più di quanto riscuote il governo federale.

A parte l’occasione fotografica che ha offerto ai premier la possibilità di esibirsi davanti alle telecamere, che senso aveva tenere la conferenza? Il pubblico non ha sentito altro che una velata minaccia: se non si apre “la borsetta di mamma”, si potrebbe mettere in gioco l’unità del Paese.