CorrCan Media Group

Hussen, o non gradisce la legge o gli italiani

Hussen, o non gradisce la legge o gli italiani

Immigrazione e rifugiati, cittadinanza e lavoratori senza documenti, senza dimenticarsi di casi eclatanti come quello della famiglia Demitri. Continua in Ontario il dibattito su questi temi, caratterizzati dall’apparente immobilismo del governo e ministro deklla Cittadinanza, dei Rifugiati e dell’Immigrazione, Ahmed Hussen. Di seguito, pubblichiamo (sia in Italiano che in Inglese) un contributo di Claire Davies

di Claire Davies

TORONTO – La Carta dei diritti canadese afferma che tutti hanno il diritto a un processo equo in conformità con i principi della giustizia fondamentale per la determinazione dei suoi diritti e doveri.

Essere trattati equamente è noto come giustizia fondamentale. Quando sono in gioco i “diritti, privilegi o interessi” di una persona, tali principi dettano la necessità di agire in modo procedurale corretto.

Non si tratta di un concetto astratto. Trascurati, questi principi di giustizia fondamentale e il modo in cui si svolgono i procedimenti possono avere un impatto enorme sulla vita delle persone coinvolte.

Un richiedente ha il diritto ad un’udienza equa e imparziale e ad un decisore competente, giusto ed imparziale. Eppure, nei procedimenti di protezione e rifugio il giudizio dei richiedenti non viene affidato a personale necessariamente qualificato, ma a membri della RPD (Divisione della Protezione e dei Rifugiati) nominati dal ministero dell’Immigrazione.

Sono individui non necessariamente professionalmente preparati. Quindi, nella richiesta di rifugio, i diritti fondamentali dell’immigrato sono affidati a del personale non necessariamente adatto alla questione.

Anche nella richiesta per motivi Umanitari e Compassionevoli, il richiedente riceve l’approvazione o il rifiuto senza mai ricevere udienza. Come si può valutare il livello di integrazione ed il miglior interesse dei minori coinvolti nella richiesta, se non si è avuto alcun contatto con loro, se prima non si è avuta la possibilità di vederli, sentirli e senza avergli dato la possibilità di rispondere ad eventuali dubbi dell’esaminatore?

Negare la possibilità di udienza non è solo la negazione di un diritto fondamentale, ma potrebbe rappresentare anche una violazione dei diritti umani.

Trattandosi di una richiesta Umanitaria e Compassionevole, la decisione che l’ufficiale prenderà avrà un impatto enorme sulla vita delle persone coinvolte nella domanda.

Spesso i richiedenti sono persone che fuggono da abusi e violenza. O come nel caso della famiglia Demitri, si tratta di persone che fuggono dalla mafia e per le quali il ritorno nel proprio paese sarebbe una condanna a morte od a doversi nascondere con i propri figli per fuggire alla vendetta della mafia.

Eppure, la Corte Suprema del Canada ha a€ermato che la Sezione 7 della Carta dei diritti proibisce l’ingiustizia sostanziale e procedurale nei procedimenti che possono condurre alla privazione della vita, la libertà o sicurezza di una persona (Hogg, 1997: sezione 44.10 (a)).

Anche i Demitri, sono stati rifiutati senza ricevere udienza. Purtroppo, il Ministro dell’Immigrazione Ahmed Hussen sembra aver messo da parte i principi di giustizia fondamentale dovuti a questi immigrati ed ai minori.

Eppure, essendo lui stesso un rifugiato, sarebbe stato naturale aspettarsi un rafforzamento di quei principi fondamentali sopra citati.

Si saranno sbagliati i canadesi nell’aspettarsi un Ministro capace di riportare il Canada ai livelli di accoglienza e giustizia che li rendesse nuovamente orgogliosi del loro Paese. Non resta altro che sperare in un successore più umano e compassionevole.

Nella foto: il ministro Ahmed Hussen

More in Il Commento
La DiviSa Commedia
May Mon ,2018
Mugsy Netanyahu
May Wed ,2018
Senza parole …
May Thu ,2018
Tutto fumo …
May Tue ,2018
50 YEARS OF FALL
Apr Wed ,2018
TEAM DOUG FORD
Apr Mon ,2018
SMARRITA STAGIONE
Apr Thu ,2018
Mercato immobiliare
Apr Thu ,2018
Grazie ai dazi
Apr Tue ,2018
Undocument workers
Mar Fri ,2018
BENVENUTO
Mar Thu ,2018
Voto Democratico
Mar Tue ,2018
Dai Doug, pensaci!
Mar Thu ,2018
L’ultima cena …
Mar Wed ,2018
COSTRUIRÒ UN MURO
Mar Mon ,2018
Billy Graham
Feb Thu ,2018
Sono tornatoooo!
Feb Tue ,2018
Le nuove reclute
Jan Wed ,2018
TUTTI FUORI!
Dec Wed ,2017
Only in Canada
Nov Thu ,2017
I selfie di Trudeau
Nov Tue ,2017
The black Friday
Nov Wed ,2017
AzzurriGate
Nov Fri ,2017
CIA at work
Nov Wed ,2017
Ynot is Back!! Run!
Oct Fri ,2017
Adios Spagna
Oct Tue ,2017
NAFTA – Ole`!
Sep Tue ,2017
Carrier Art Gallery
Sep Fri ,2017
Solo nel Texas
Sep Wed ,2017
This is MY LAND
Aug Wed ,2017
TOTTI ritorna
Aug Mon ,2017
Amleto vs Trump
Aug Thu ,2017
Trump eclipse
Aug Tue ,2017
Sparito un altro
Aug Mon ,2017
Fiocco rosa-salmone
Aug Thu ,2017
Bye Bye baby
Aug Wed ,2017
Toronto?
Jul Fri ,2017
Juve – Milan ???
Jul Wed ,2017
NAFTA NEGOTIATIONS
Jul Mon ,2017
The law is an ass
Jul Fri ,2017
Che tempo fa oggi?
Jul Fri ,2017
Beach Closed
Jul Tue ,2017
Giu` le mani!
Jun Wed ,2017
No TU No!!
Jun Mon ,2017
Nuovo accordo CETA
Jun Thu ,2017
“Bugiardo!”
Jun Fri ,2017
We Have Moved
Jun Fri ,2017
NATO Today
May Fri ,2017
Not So Fast Justin!
May Thu ,2017
Black bear revenge
May Tue ,2017
Predatori sessuali
May Thu ,2017
Tory Mendicante
May Wed ,2017
Juve vs. Barcellona
Apr Wed ,2017
Mondo Cane
Mar Fri ,2017
Durante la tempesta
Mar Wed ,2017
Happy Women’s Day
Mar Wed ,2017
YRDSB – Sweep
Feb Tue ,2017
Amici come prima
Feb Thu ,2017
Super Taxman
Jan Wed ,2017
No Means No
Jan Mon ,2017
Buon Natale Juve
Dec Wed ,2016