CorrCan Media Group

Al voto in Alberta una destra unita non poteva perdere

Al voto in Alberta una destra unita non poteva perdere

TORONTO – Tutta una questione di numeri: in Alberta un partito sintesi dei due tronconi della destra non avrebbe mai potuto perdere.

Lo dice la storia politica della Provincia, lo conferma il confronto con i flussi elettorali del passato, lo ribadiscono i risultati del voto di martedì.

Non c’è nulla di eccezionale nella vittoria, netta, di Jason Kenney e dello United Conservative Party.

Il breve interregno di Rachel Notley e dell’Ndp è stato possibile solamente per via della frattura, che all’epoca appariva insanabile, tra i due principali azionisti di maggioranza della galassia conservatrice dell’Alberta e non grazie a una presunta ondata arancione che non è mai avvenuta, nemmeno nel 2015.

Stando ai risultati quasi definitivi di ieri, lo United Conservative Party ha conquistato il 55 per cento delle preferenze, contro il 32 dell’Ndp. Quattro anni fa la Notley si prese la maggioranza assoluta con il 40 per cento con 603.459 voti, mentre la somma delle due destre – Progressive Conservative e Wildrose Party – arrivò al 52 per cento, con 773mila preferenze: cifre queste essenzialmente speculari al risultato raggiunto da Kenney in queste elezioni.

Ma per dare un giusto peso a quanto accaduto in quest’ultima tornata elettorale, bisogna andare indietro al voto del 2012, la prima volta in cui il Wildrose guidato da Danielle Smith divenne competitivo, almeno da un punto di vista elettorale dopo l’esordio del 2008.

Il Progressive Conservative di Alison Redford totalizzò il 44 per cento dei voti, il Wildrose sfondò quota 34 per cento: le destre, cioè, sfiorarono la maggioranza bulgara dell’80 per cento delle preferenze con oltre un milione di voti. L’Alberta, nella sua natura e nella sua identità, è una provincia essenzialmente conservatrice.

Tolta la parentesi della scorsa legislatura, i tory hanno governato ininterrottamente dal 1971 e prima di loro abbiamo avuto due lunghissimi monocolori di altre formazioni di destra: lo United Farmers (tre governi dal 1921 al 1934) e Social Credit (nove governi dal 1935 al 1971).

More in Il Commento
La DiviSa Commedia
May Mon ,2018
Mugsy Netanyahu
May Wed ,2018
Senza parole …
May Thu ,2018
Tutto fumo …
May Tue ,2018
50 YEARS OF FALL
Apr Wed ,2018
TEAM DOUG FORD
Apr Mon ,2018
SMARRITA STAGIONE
Apr Thu ,2018
Mercato immobiliare
Apr Thu ,2018
Grazie ai dazi
Apr Tue ,2018
Undocument workers
Mar Fri ,2018
BENVENUTO
Mar Thu ,2018
Voto Democratico
Mar Tue ,2018
Dai Doug, pensaci!
Mar Thu ,2018
L’ultima cena …
Mar Wed ,2018
COSTRUIRÒ UN MURO
Mar Mon ,2018
Billy Graham
Feb Thu ,2018
Sono tornatoooo!
Feb Tue ,2018
Le nuove reclute
Jan Wed ,2018
TUTTI FUORI!
Dec Wed ,2017
Only in Canada
Nov Thu ,2017
I selfie di Trudeau
Nov Tue ,2017
The black Friday
Nov Wed ,2017
AzzurriGate
Nov Fri ,2017
CIA at work
Nov Wed ,2017
Ynot is Back!! Run!
Oct Fri ,2017
Adios Spagna
Oct Tue ,2017
NAFTA – Ole`!
Sep Tue ,2017
Carrier Art Gallery
Sep Fri ,2017
Solo nel Texas
Sep Wed ,2017
This is MY LAND
Aug Wed ,2017
TOTTI ritorna
Aug Mon ,2017
Amleto vs Trump
Aug Thu ,2017
Trump eclipse
Aug Tue ,2017
Sparito un altro
Aug Mon ,2017
Fiocco rosa-salmone
Aug Thu ,2017
Bye Bye baby
Aug Wed ,2017
Toronto?
Jul Fri ,2017
Juve – Milan ???
Jul Wed ,2017
NAFTA NEGOTIATIONS
Jul Mon ,2017
The law is an ass
Jul Fri ,2017
Che tempo fa oggi?
Jul Fri ,2017
Beach Closed
Jul Tue ,2017
Giu` le mani!
Jun Wed ,2017
No TU No!!
Jun Mon ,2017
Nuovo accordo CETA
Jun Thu ,2017
“Bugiardo!”
Jun Fri ,2017
We Have Moved
Jun Fri ,2017
NATO Today
May Fri ,2017
Not So Fast Justin!
May Thu ,2017
Black bear revenge
May Tue ,2017
Predatori sessuali
May Thu ,2017
Tory Mendicante
May Wed ,2017
Juve vs. Barcellona
Apr Wed ,2017
Mondo Cane
Mar Fri ,2017
Durante la tempesta
Mar Wed ,2017
Happy Women’s Day
Mar Wed ,2017
YRDSB – Sweep
Feb Tue ,2017
Amici come prima
Feb Thu ,2017
Super Taxman
Jan Wed ,2017
No Means No
Jan Mon ,2017
Buon Natale Juve
Dec Wed ,2016