CorrCan Media Group

Maple Leafs, un passo avanti e due indietro

Maple Leafs, un passo avanti e due indietro

TORONTO – Gennaio disastroso per i Leafs. I torontini in questo primo scorcio del 2019 hanno perso sette partite su dieci, l’ultima in casa contro gli spelacchiati Coyotes dell’Arizona impostisi 4-2.

Si è trattata della seconda sconfitta consecutiva dopo quella di venerdì sul ghiaccio della Florida.

Giovedì invece i Leafs avevano vinto in casa di quel Tampa che comunque finirà per chiudere la stagione regolare in testa alla Atlantic Division.

Un passo avanti, due indietro. Così è andata da giovedì a dimostrazione che la squadra agli ordini di Mike Babcock ha perso lo smalto della prima parte della stagione.

La 30a rete stagionale di John Tavares è stata solo un dato statistico della sconfitta contro i Coyotes, l’unità di powerplay viene sempre più spesso imbottigliata e resta senza risultati, la difesa continua ad essere molto perforabile.

Contro i Coyotes la partita era iniziata bene per i Leafs che passano in vantaggio nel primo tempo grazie ad un’azione personale del difensore Travis Dermott, promosso in prima squadra per sostituire Jake Gardiner. La gara si mette male nel secondo tempo quando Frederick Andersen viene bucato due volte. In apertura della terza frazione John Tavares pareggia dopo un assist di Mitch Marner.

Per il bomber che guadagna 10 milioni l’anno si tratta della trentesima rete stagionale. Pochi minuti dopo il 2-2, i Coyotes si riportano in vantaggio con Hinostrosa e poi mettono in ghiaccio i due punti con Crouse che segna, negli ultimi secondi, a porta vuota. Per spezzare la mini-striscia negativa i Leafs dovrebbero battere il Washington nel loro prossimo match, in calendario domani sera.

Nella foto, Zach Hyman dopo un gol dei Coyotes

More in Hockey
Corriere Comunità
May Fri ,2017
VILLA MONTELEONE
Dec Thu ,2016
Cultural Events
Nov Sat ,2016