CorrCan Media Group

Maple Leafs “bastonati” in tutti i sensi, ora due gare in casa per risorgere

Maple Leafs “bastonati” in tutti i sensi, ora due gare in casa per risorgere

BOSTON – La vendetta del Boston non si è fatta attendere.

I Bruins, infatti, hanno bastonato, in tutti i sensi, i Maple Leafs, imponendosi con lo stesso 4-1 che aveva premiato i torontini alla prima partita.

Con la serie è in parità, questa sera si torna a Toronto dove Tavares e soci avranno due gare casalinghe per cercare di domare i pestiferi avversari.

I Bruins hanno iniziato gara due con il piede a tavoletta e la direttiva di metterla sulla fisicità. Ogni maglia bianca in movimento diventava un bersaglio da centrare, abbattere, frenare.

I Leafs non hanno saputo rispondere alla stessa maniera ed hanno subito, spianando la vittoria al team di casa con tre errori grossolani, commessi rispettivamente da Zaitsev, Muzzin e Nylarder. Zaitsev tentava un rinvio con il disco e serviva Coykle che batteva comodamente Andersen. 1-0 dopo neanche cinque minuti, ma il peggio doveva ancora venire. Pochi minuti dopo Muzzin cerca di intercettare il disco con una mano, ma prende farfalle.

Pastrnak accetta il regalo e serve il suo compagno di merende Marchand per il 2-0. Poi ci si mette Nylander, che lascia un disco sul palo della sua porta, Heinen ringrazia e deposita in rete: 3-0 a metà del secondo tempo. Visto che i suoi “big” non cavano un ragno dal buco, ci pensa Kadri a dare un filo di speranza ai Leafs. Ma è una illusione, Kadri sarà poi espulso e certamente squalificato per un intervento pericoloso su un avversario.

Kadri, comunque, è stato l’unico dei Leafs che ha tentato di opporsi fisicamente allo strapotere dei Bruins. A cinque minuti dalla fine, la quarte rete viene realizzata da Bergeron.

More in Hockey
Corriere Comunità
May Fri ,2017
VILLA MONTELEONE
Dec Thu ,2016
Cultural Events
Nov Sat ,2016