CorrCan Media Group

No alle armi, quasi il 50% dei canadesi è d’accordo

No alle armi, quasi il 50% dei canadesi è d’accordo

TORONTO – Quasi la metà dei canadesi è a favore del divieto totale di possedere armi da fuoco.
È quanto emerge da un sondaggio di Nanos Research commissionato da Ctv News sulla scia di un weekend segnato da quattro sparatorie fatali nella Greater Toronto Area.
Oltre al 49% favorevoli al bando completo di pistole e fucili, è emerso che il 19% sostiene un divieto parziale mentre ad opporsi sono 21% degli interpellati, il 10% in parte mentre il 3% non ha ancora le idee chiare in proposito.
Il sindaco di Toronto Tory ha affermato che l’ondata di violenza armata che ha investito Toronto è “estremamente preoccupante”. Lo scorso mese Tory ha scritto una lettera al primo ministro Justin Trudeau ribadendo la sua richiesta di un divieto di vendita di pistole nella città di Toronto. Un appello che il premier Ford ha detto di non sostenere.
Scettico anche il presidente della Toronto Police Association Mike McCormack: «Non servirà a fermare chi acquisterà un’arma illegale e la userà per ferire o uccidere », ha detto.