CorrCan Media Group

Traffico: a Toronto, tra i più pesanti nel mondo

Traffico: a Toronto, tra i più pesanti nel mondo

Traffico: a Toronto, tra i più pesanti nel mondo

TORONTO – Chi deve affrontare quotidianamente il traffico nelle ore di punta, a Toronto ed in tutta la GTA, sa già perfettamente di cosa si stia parlando.

Toronto si piazza al ventesimo posto tra le 200 città, in 38 Paesi del mondo, prese in considerazione dal Global Traffic Scorecard, uno specifico studio – redatto dall’agenzia statunitense Inrix Research – che valuta la congestione del traffico stradale.

Gli automobilisti che si mettono al volante nella nostra città perdono una media di 164 ore l’anno per il pesante traffico che incontrano sul loro tragitto. Quasi un’intera settimana persa nel traffico, dunque.

Sempre secondo lo stesso studio, peggio di quelli di Toronto stanno gli automobilisti romani (e chi vi scrive, avendo a lungo guidato nel traffico di Roma, ve lo può confermare) con la ricerca che attribuisce alla Capitale il decimo posto in classifica delle ore perse nel traffico, il quinto in Europa.

A fare peggio di tutte, al mondo – tra le oltre 200 città recensite – è la capitale della Russia, ossia Mosca, seguita dalla città turca Istanbul e dalla capitale colombiana Bogotà.

A pari demerito, tra le peggiori città europee, anche Parigi, dove le ore perse nel traffico aumentano del 7%, per un totale di 237.

Di un punto percentuale invece il peggioramento registrato a Londra, che chiude poco sotto la top five – al sesto posto – con 227 ore perse nel traffico, seguita dalla brasiliana Rio de Janeiro al settimo, con un incremento del 15% rispetto all’anno precedente.

Tornando a Toronto, anche chi sceglie i mezzi pubblici della TTC per spostarsi, rispetto all’automobile, non sta certo meglio. Anzi. Secondo un altro studio, redatto dall’agenzia Expert Market, infatti, la più grande e popolosa città del Canada si piazza al sesto posto al mondo, tra le 74 prese in considerazione – con almeno 300mila abitanti – per il più lungo tempo di percorrenza che occorre per spostarsi da casa al lavoro e viceversa, utilizzando i mezzi pubblici, ossia la TTC.

In media, a Toronto, occorrono ben 96 minuti – dunque oltre un’ora e mezza – per raggiungere il posto di lavoro dalla propria abitazione, o per farvi ritorno, utilizzando autobus, tram o metropolitana della TTC. Il tempo medio di attesa per un autobus o un tram è di 14 minuti.

Peggio di Toronto – in quanto a lentezza dei mezzi pubblici – fanno soltanto tre città brasiliane (Rio de Janeiro, Sao Paulo e Salvador de Bahia), la colombiana Bogotà e nuovamente la turca Istanbul.

Con una popolazione in costante aumento è evidente che la città di Toronto debba obbligatoriamente investire sempre di più nello sviluppo della rete e nell’aggiornamento tecnologico dei trasporti urbani, come unica soluzione per ovviare ad un traffico oramai a passo d’uomo o al limite della totale paralisi.

Il piano quinquennale previsto dalla TTC per il 2020-2024 prevede stanziamenti per un totale di 779 milioni di dollari, per ammodernare la propria ’flotta’ di mezzi pubblici, somma che dovrà prima necessariamente passare al vaglio del consiglio comunale.