CorrCan Media Group

Sparatorie, due morti e tre feriti

Sparatorie, due morti e tre feriti

TORONTO – Ancora sangue.

Non si arresta la spirale di violenza: è di due morti e tre feriti il bilancio di tre sparatorie avvenute domenica sera e lunedì mattina a Toronto, Mississauga ed Hamilton.

È stato all’incrocio tra Queen Street West e Ossington Avenue che la polizia ha individuato tre uomini che presentavano ferite di arma da fuoco poco distanti l’uno dall’altro.

Secondo l’ispettore Anthony Paoletta le loro condizioni sono considerate molto gravi. Nessuna informazione è stata invece rilasciata circa potenziali sospetti.

«La polizia di Toronto chiede la collaborazione dei cittadini nelle indagini che sono in corso per scoprire cosa è successo – ha detto Paoletta – sono al corrente che molte aziende hanno installate telecamere di sicurezza, abbiamo anche molte abitazioni vicine e c’erano persone per strada nel momento in cui sono stati esplosi i colpi di arma da fuoco».

Teatro della sparatoria è stato un tratto di strada è stato un tratto di strada di Queen Street West lungo la quale ci sono numerosi bar e ristoranti. Sebbene le circostanze che hanno portato alla sparatoria non siano chiare, fonti della polizia hanno detto di ritenere che c’è stata una sorta di litigio in un bar della zona che è continuato all’esterno del locale.

Un uomo, che vive in un appartamento che si affaccia sul luogo della sparatoria, ha detto di essere stato svegliato dall’esplosione di sei o sette colpi di pistola in rapida successione. Inizialmente ha aggiunto il testimone, credeva che i colpi fossero fuochi d’artificio ma appena uscito di casa mi sono reso conto di quanto accaduto.

«È semplicemente patetico che una cosa del genere sia accaduta nella nostra città», ha aggiunto l’uomo, il cui nome di battesimo è Valentino.
Parlando con i giornalisti, ieri, il sindaco John Tory ha definito la sparatoria “profondamente sconcertante”.

Tory, tuttavia, ha affermato di rimanere risoluto nella sua convinzione che, per affrontare il crimine violento, è necessario fare qualcosa per eliminare la presenza delle pistole in città.

«Il vero problema non sono le persone che escono nelle prime ore del mattino dai bar e dai luoghi di intrattenimento – ha detto il primo cittadino – il vero problema sono le persone che girano in città con le pistole nelle loro tasche e decidono di usarle. Sono abbastanza stufo di questo, lo sono già da un po’ di tempo e lo trovo completamente inaccettabile».

E sempre all’alba di lunedì mattina – questa volta in una zona industriale Mississauga – un’altra sparatoria è costata la vita ad una donna. La vittima è stata trovata all’esterno del Fume Bar and Lounge su Torbram Road con una ferita da proiettile.

«Chiediamo ad eventuali testimoni di contattare gli investigatori e di aiutarci ad identificare il sospetto – ha detto l’agente della polizia Akhil Mooken – crediamo che molte persone fossero nella zona al momento della sparatoria».

Le indagini sono alle prime battute così come sono appena iniziate anche quelle atte a far luce sulla sparatoria che ha avuto luogo su Carling Street ad Hamilton. La vittima, un ragazzo di circa 20 anni, presentava una ferita da arma da fuoco alla testa. Due uomini sarebbero stati visti fuggire dal luogoa bordo di un’auto verso Main Street.

Anche in questo caso gli investigatori stanno lavorando per poter assicurare alla giustizia il killer.

.

More in GTA e Dintorni
L’Intervista
May Sun ,2017