CorrCan Media Group

Il mattone torna a tirare: case, su prezzi e vendite

Il mattone torna a tirare: case, su prezzi e vendite

TORONTO – Il peggio è alle spalle.

Dal mercato immobiliare arrivano incoraggianti segnali di ripresa, sia sul fronte del volume complessivo delle compravendite sia su quello dei prezzi.

Stando al rapporto del Toronto Real Estate Board (Treb) presentato ieri, il mattone in città torna a tirare come non faceva dal gennaio del 2018.

Le vendite a Toronto nel mese di maggio hanno subito un aumento su base annuale del 19 per cento: proprio un anno fa, è utile ricordare, il numero dei cambi di proprietà delle abitazioni torontine aveva toccato il minimo storico degli ultimi quindici anni.

A livello numerico, il mese scorso sono state registrate 9.989 compravendite: si tratta di un numero confortante, indice di un mercato che sta risalendo la china, anche se la stagnazione degli ultimi diciotto mesi continua ancora a farsi sentire.

Basta pensare, infatti, che la media degli ultimi dieci anni – compresi i sedici mesi di crisi del mercato immobiliare – è stata di poco più di 10mila passaggi di proprietà al mese.

Da rivedere al rialzo anche i prezzi delle case a Toronto. Su base annuale, a maggio, il valore medio delle abitazioni ha subito un’impennata del 3,6 per cento, stabilizzandosi a quota 838.540 dollari.

Le tipologie abitative che hanno registrato i maggiori aumenti sempre su base annuale sono stati gli appartamenti – un segmento caldo del mercato anche nella fase di stagnazione – e le townhouse, mentre le villette indipendenti hanno segnato un aumento più contenuto.

Secondo il rapporto del Treb, dopo una fase di stabilizzazione alla fine del 2018 e proseguita nei primi mesi del 2019, il mercato immobiliare è destinato a segnare dati molto positivi nel secondo trimestre di quest’anno, per poi crescere ancora nella seconda metà dell’anno.

More in GTA e Dintorni
L’Intervista
May Sun ,2017