CorrCan Media Group

‘Sto tempo

‘Sto tempo

‘Sto tempo

di Lorenzo Maritano

Forte, rurnoreggiava il mare
sotto le folate di libeccio
oscillava la pianta di leccio
sotto il vento, si stava piegar.

Basse eran le nuvole nere
un gabbiano volava col vento
l’uomo triste non era contento
del suo eterno, pellegrinar.

Forti ondate contra la riva
rubavano sabbia al lido
il pescator «d’uscir non mi fido
resto a terra, e sto a guardar»

quel lontano scafo a vapore
confumo nero che va nell’aria
la nave va, al vento contraria
va piano, ma continua ad andar

come van i giorni miei tristi
tra gioie, dolori e affanni
sorvoliamo def tempo gli anni
ma ’sto ternpo lasciamolo andar.

(Giovedì 8 settembre 2016)

Scarica “‘Sto tempo”

Comments are closed.