CorrCan Media Group

Grazie Signore

Grazie Signore

sfondo poesia

Grazie Signore

di Lorenzo Maritano

Non preoccuparti, o mammina
se sono in ritardo stamattina
ma nel tuo grembo sto’ al caldo
cosi’ mi diceva, padre Aldo.

Faceva freddo, quella mattina
e il voler mio s’inchina
al voler del padre confessore
che sta desto a tutte le ore

col suo far, m’ha sempre protetto
in sto mondo, ma dove ti metto
diceva con il cuore in mano
e il suo dir, non era vano.

Trepitante, ti era l’attesa
e ti comprendo se eri tesa
ma l’amor tuo non mi bastava
e nel grembo tuo, ben si stava.

Oggi il tempo e’ migliorato
e di cio’, al Signore ne sono grato
esco fuori da sto caldo letto
ma con fervore, mi sono detto:

grazie Signore, del Tuo fare
nel nuovo mondo ci sapro’ stare
con mamma e papa’ qui vicino
perche’ sono, il loro piccino.

(Giovedì 17 novembre 2016)

Scarica “Grazie Signore”

Comments are closed.