CorrCan Media Group

Erano pochi

Erano pochi

sfondo poesia

Erano pochi

di Lorenzo Maritano

Seduto, calmo, fisso guardava
oltre il giardino, la’ infondo
il bambino che fermo restava
ma con sguardo, guardava in tondo.
 
Il vento soffiava, a folate
un forte brontolio lontano
c’era nell’aria, ricche risate
mentre la notte, veniva piano.
 
Erano pochi, sembravan tanti
per il gran chiasso che facevano
si credevan tutti importanti
ma sul loro io, tacevano.
 
Pensavan d’esser, intelligenti
eran ricchi, si credevan belli
per tutti eran deficienti
perche’ imitavan gli stornelli.
 
Ecco nel cielo, le prime stelle
lontano, un gracchiare di rane
se ne raccontavan delle belle
con delle brutte e delle strane.
 
E con la notte, nel cuore stava
quella malinconica tristezza
che solo nel loro io restava
in compagnia della certezza..
 

Comments are closed.