CorrCan Media Group

Guardati allo specchio: il nemico è davanti a te

Guardati allo specchio: il nemico è davanti a te

Guardati allo specchio: il nemico è davanti a te

dell’Onorevole Joe Volpe, Editore

TORONTO – Negli affari, se non c’è una mission, una visione, raramente c’è un piano, e senza un piano si incita il fallimento. Le cose non succedono da sole.

Nella vita è lo stesso. Bisogna “vedere lontano” per focalizzare l’attenzione e concentrare le proprie risorse. Altrimenti lamentarsi e bisticciare senza scopo diventano il fine ultimo.

Non c’è migrante italiano che abbia deciso di lasciare la sua terra, la sua cultura, gli amici e la famiglia senza avere in mente un obiettivo. Sono decisioni che cambiano la vita, e sono felice che i miei genitori siano stati tra i milioni che hanno avuto il coraggio di prenderle. Loro insieme ai milioni di italiani residenti all’estero – 4,3 milioni tra quelli che hanno ancora il passaporto italiano e con esso il diritto di voto – avrebbero scosso la testa allo spettacolo offerto nel fine settimana dai pezzi grossi del partito al potere, il Pd.

Mio padre mi avrebbe ricordato l’immagine nel mio libro di terza elementare di studi sociali italiani con Garibaldi e il suo luogotenente Nino Bixio. La didascalia sotto era una citazione di Garibaldi che lo ammoniva così: “Bixio, qui si fa l’Italia, non la politica!”

Dal nostro osservatorio a 5.000 km di distanza, sembra che quelli che dovrebbero parlare per l’Italia ancora non hanno trovato un’idea definitiva sul suo futuro, o almeno non sono essi stessi convinti che il loro piano per il Belpaese valga la pena di essere perseguito. Eppure il dado è tratto – il referendum sulle modifiche alla Costituzione è già fissato.

L’Italia non è più quella dell’agitazione e della ricostruzione post-bellica. E’ un Paese che gioca un ruolo chiave, nell’entità economico-politica di una Europea sempre più globalizzata. Tale ruolo avrà il suo impatto su qualunque problema regionale e provinciale che si viva attualmente.

Un modello di governance diverso potrebbe servire a convincere partner presenti e futuri che il sistema politico italiano può ancora produrre visioni orientate al futuro insieme alle risorse politiche per convertire tali visioni in realtà. 107.000 italiani hanno lasciato la loro patria lo scorso anno perché stanchi di aspettare che succedesse una cose del genere. Questa è la vera crisi. Negli ultimi otto anni dall’inizio della “crisi”, circa 700.000 giovani donne e uomini hanno lasciato il Paese per definire il loro piano strategico.

Peccato! I “big” presto litigheranno riguardo al vuoto in cui operano – a prescindere da quale partito sarà al governo.

C’è un’altra versione della citazione attribuita allo scambio Garibaldi-Bixio che rende bene il momento, un consiglio per la Direzione del Pd del fine settimana: “Qui o si fa l’Italia, o si muore”.

Più di uno dei senior del Pd finirà spennato come risultato e l’Italia dovrà ricominciare da capo… indebolita.

(Mercoledì 12 ottobre 2016)

Scarica “Guardati allo specchio: il nemico è davanti a te”

>> English Version

More in Focus