CorrCan Media Group

Gli anziani nelle LTCH pagano il massimo prezzo

Gli anziani nelle LTCH pagano il massimo prezzo

Gli anziani nelle LTCH pagano il massimo prezzo

TORONTO – Il Covid-19 continua la sua incessante diffusione in tutta la nostra provincia. Gli ultimi numeri pubblicati dal rapporto del Ministero della Salute indicano un totale di 18.722 casi in Ontario (6 maggio). Questo virus ha causato senza pietà la morte di 1.429 persone in tutta la provincia.

La nostra serie si focalizza sulla tragedia in corso nelle case di cura a lungo termine dell’Ontario (LTCH). I nostri anziani, che abbiamo affidato a queste case, hanno subito il peso maggiore di questo virus mortale. Il Covid-19 ha provocato la morte di 1.074 residenti nelle LTCH dell’Ontario. Ciò rappresenta il 73% di tutti i decessi avvenuti nella provincia.

Nella nostra precedente copertura nel corso della settimana, ci siamo concentrati sul pedaggio che i nostri anziani stanno pagando nelle LTCH attraverso la Greater Toronto Area (GTA). Le cinque regioni che abbiamo coperto finora sono Halton, Peel, York, Durham e la città di Toronto.

Oggi, rivolgiamo la nostra attenzione all’estremità occidentale del lago Ontario – un’area che completa la GTA e si sposta nella frontiera del Niagara – la regione Hamilton-Niagara. Che, combinata con la GTA, viene comunemente indicata come il “Golden Horseshoe” (ferro di cavallo d’orato), e più recentemente come la GTHA, la GTHNA per essere più precisi.

Il “d’oro” si riferiva alla ricchezza e alla prosperità della regione, “ferro di cavallo” per l’evidente mezzaluna intorno all’estremità occidentale del lago Ontario. L’accuratezza richiederebbe normalmente che, per motivi di impatto economico, si includano anche i comuni dell’Ontario sudoccidentale.

Ai fini della nostra serie, limitiamo la nostra attenzione alle LTHC nella GTHNA di cui sopra. Le ultime due regioni all’interno di questa zona sono la Metropolitan Hamilton Area e la regione del Niagara.

Hamilton, anche conosciuta come “Città del ferro”, in gran parte perché l’industria siderurgica e le acciaierie sono state una gran parte della storia, della vita, dell’economia e dell’intero panorama dell’area.

Sede di oltre 748.000 cittadini, la città di Hamilton e la sua zona circostante (Burlington, Ancaster, Binbrook, Clappison’s Corner, Dundas, Flamborough, Glanbrook e Waterdown) costituiscono la Metropolitan Hamilton Area. Il reddito medio annuo per l’area è di 94.327 dollari (grafico 1).

Ad oggi, ci sono tre LTCH contagiate dal coronavirus, tra le 28 case che operano nell’area di Hamilton. Mentre ci sono 15 casi di contagio tra i residenti, non ci sono morti confermate.

Spostandosi all’estremità sud-orientale della “Golden Horseshoe” si trova la regione del Niagara. La regione (Cascate del Niagara, Port Colborne, St. Catharines, Thorold, Welland, Fort Erie, Grimsby, Lincoln, Niagara-on-the-Lake, Pelham, Wainfl eet e West Lincoln) con una popolazione di 448.000 abitanti, è in gran parte conosciuta per l’agricoltura ed il turismo. Il reddito medio annuo è di 81.141 (grafico 2).

Il virus non ha risparmiato i cittadini che vivono nella regione del Niagara, né quelli nelle LTCH. Delle 31 LTCH che operano nella Regione, 2 hanno registrato contagi. È in una di quelle case che 16 residenti sono morti a causa del Covid-19. Ciò rappresenta l’1,5% di tutti i decessi nelle LTCH dell’Ontario (grafico 3). Il numero combinato di morti residenti nelle LTCH è 719 in tutte le regioni che compongono il “Golden Horseshoe”. Questi numeri abbassano il totale, in percentuale, di tutti i decessi avvenuti nell’Ontario LTCH ed attribuibili al Covid-19, pari al 67% del totale.

Ancora una volta, un avvertimento ai nostri lettori che i numeri derivano da rapporti pubblicati dal Ministero delle cure a lungo termine e i suoi requisiti di protocollo per lo stesso, da LTCH e unità di salute pubblica. Come nel Regno Unito, sembra esserci un ritardo nella trasparenza e nella segnalazione. Ciò pone una domanda in merito alla tempestività e all’adeguatezza delle strategie per affrontare l’emergenza.