CorrCan Media Group

Da settembre divieto di cellulari a scuola

Da settembre divieto di cellulari a scuola

TORONTO – Cellulari a scuola: per gli studenti dell’Ontario “la pacchia” sta per finire. A partire da settembre, mese che segna l’inizio dell’anno scolastico, i cellulari saranno vietati durante le lezioni.

La notizia è stata data dal ministro dell’Istruzione Lisa Thompson che ha assicurato che presto arriverà l’annuncio uffi­ciale.

“Gli studenti dell’Ontario devono essere in grado di concentrarsi sullo studio, non sui loro cellulari – ha scritto il ministro – impedendo l’uso dei cellulari che sono fonte di distrazione dall’apprendimento aiutiamo gli studenti a concentrarsi sullo studio delle materie fondamentali di cui hanno bisogno, sulla lettura, la scrittura e le nozioni di matematica”.

Secondo una fonte del governo alcune scuole hanno già adottato linee di condotta simili ma la provincia pubblicherà una direttiva per tutte le scuole pubbliche per l’anno scolastico 2019-20: il modo per far rispettare il divieto sarà compito dei singoli provveditorati e delle scuole.

L’utilizzo sarà quindi vietato ma verranno fatte delle eccezioni come quando ad esempio gli insegnanti vogliono usare i cellulari come parte della loro lezione, per ragioni di carattere medico e per gli studenti con bisogni speciali.

La direttiva di vietare i cellulari nelle aule scolastiche dell’Ontario non coglie di sorpresa in quanto il Progressive Conservative aveva proposto tale divieto nella sua piattaforma durante la campagna elettorale dello scorso giugno.

L’anno passato il governo dei Tories ha condotto delle consultazioni in materia di istruzione, e mentre ad avere maggiore risalto è stato il programma di studi di educazione sessuale, è stato raccolto un feedback circa un potenziale divieto del cellulare in classe. Il 97 per cento degli interpellati si è detto a favore di una sorta di restrizione sui telefonini nelle aule scolastiche.

Il Toronto District School Board Toronto aveva in passato un divieto per l’uso del cellulare, ma ha fatto retromarcia quattro anni dopo lasciando agli insegnanti la facoltà di stabilire quello che funziona meglio durante le lezioni.

In precedenza il board ha a.ermato che imporre un divieto assoluto era quasi impossibile e ha asserito che frenare l’uso della tecnologia sarebbe come porre dei limiti anche alle opportunità di istruzione.

Uno studio del 2015 della London School of Economics and Political Science ha rilevato che con il divieto dei telefoni cellulari “la performance degli studenti negli esami più importanti aumenta in modo significativo”. Miglioramenti, questi, che sono stati largamente osservati tra gli studenti che di solito avevano uno scarso rendimento scolastico.

«Questo suggerisce che limitare l’uso del telefono cellulare può essere una decisione che non comporta alcun costo ma che può ridurre il dislivello nell’ambito del profitto scolastico».

More in Focus