Trionfo Azzurro: l’Italia
sul tetto d’Europa
Toronto in festa,
tutti i video e le foto

di corriere canadese del July 12, 2021

LONDRA - Trionfo azzurro a Wembley. Nella finale di Euro 2020 la squadra di Mancini batte 4-3 l’Inghilterra ai calci di rigore e si laurea Campione d’Europa per la seconda volta nella sua storia. I padroni di casa partono forte e sbloccano la gara con Shaw (2’), poi nella ripresa gli azzurri aumentano i giri e pareggiano con Bonucci (67’). Dopo i supplementari, dal dischetto decisivo l’errore di Saka.

Mancini ha confermato l’undici che aveva iniziato con la Spagna, premiando in pratica chi l’ha accompagnato in finale, sebbene questa squadra abbia ben più di undici protagonisti. L’unico dubbio che aveva iniziato ad aleggiare a una certa ora della vigilia, ovvero l’impiego di un falso nove al posto di Immobile, si è risolto a favore del numero 17.

Affiancato quindi da Chiesa e Insigne, con la mediana composta da Barella, Jorginho, Verratti e la linea difensiva con Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini ed Emerson. Southgate invece ha cambiato spartito rispetto alle indicazioni della vigilia ed è qualcosa che in qualche modo ci fa onore perché ha optato per un sistema più conservativo che offensivo.

Diciamo uno schieramento prudenziale: niente 4-3-3 e nemmeno 4-2-3-1, bensì un 3-4-3 che dà modo di cautelarsi con cinque difensori.

A farne le spese è stato Saka, con la corsia destra affidata a Trippier. Confermati tutti gli altri, con Kane centravanti, Mount alla sua sinistra, Sterling sul centrodestra e il tandem Phillips-Rice in mediana.

Modulo più raccolto, d’accordo, ma poi come dicono sempre gli allenatori a contare è l’atteggiamento.

La mossa sorprende gli azzurri, che dopo appena 2’ si fanno trovare impreparati. Sul cross di Tripper dalla destra, Chiellini sbaglia movimento e Di Lorenzo perde Show che arriva sul secondo palo e di Shaw sinistro al volo batte Donnarumma. Wembley esplode e l’Inghilterra prende ancora più forza. Nei primi 20’ la squadra di Southgate comanda il gioco soprattutto sugli esterni, dove l’Italia soffre molto. Con il passare dei minuti, il ritmo degli inglesi cala e la squadra di Mancini prende coraggio.

Con Jorginho e Verratti a dettare i tempi, l’Italia cresce e inizia a mettere pressione alla difesa inglese. Gli azzurri però, arrivati negli ultimi 25 metri, faticano a trovare gli spazi.

Serve un lampo per riaccendere la Nazionale e al 35’ ci prova Chiesa con un’azione fantastica: l’esterno della Juve parta da centrocampo, salta di forza due avversari e con un sinistro rasoterra sfiora il palo. Mancini non ci sta e al 10’ della ripresa cambia inserendo Berardi e Cristante al posto di Barella e Immobile. L’Italia si accende subito con Insigne, che impegna Pickford con un tiro da posizione defilata.
Passano pochi minuti e Chiesa impegna Pickford con un gran destro dal limite.

L’Inghilterra soffre e al 22’ gli azzurri trovano il meritato pareggio. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la palla arriva sul secondo palo a Verratti che di testa colpisce il palo, Pickford non riesce ad respingere e sulla ribattuta il più veloce di tutti è Bonucci.

L’urlo italiano ammutolisce Wembley. Southgate si dispera e cambia inserendo Saka e Henderson per Trippier e Rice. Mancini risponde con Bernardeschi al posto di un Chiesa zoppicante. Si va ai supplementari con Belotti al posto di Insigne e Locatelli per Verratti. Southgate risponde con Grealish per Mount. Poi Florenzi al posto di Emerson, Rashford e Sancho per Henderson e Walker. Succede poco o niente fino ai rigori, dove Donnarumma diventa protagonista parandone due. Bastano i gol di Berardi, Bonucci e Bernardeschi. A Wembley si sentono solo i cori azzurri. L’Italia è Campione d’Europa.

Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson (13’ sts Florenzi); Barella (9’ st Cristante), Jorginho, Verratti (6’ pts Locatelli); Chiesa (40’ st Bernardeschi), Immobile (9’ st Berardi), Insigne (1’ pts Belotti).
A disp.: Sirigu, Meret, Pessina, Acerbi, Bastoni, Toloi. All.: Mancini
Inghilterra (3-4-2-1): Pickford; Walker (14’ sts Sancho), Stones, Maguire; Trippier (25’ st Saka), Philips, Rice (29’ st Henderson - 14’ sts Rashford), Shaw; Mount (9’ pts Grealish), Sterling; Kane.
A disp.: Ramsdale, Johnstone, Ming, Coady, Calvert-Lewin, James, Bellingham. All.: Southgate
Arbitro: Kuipers (Ola)
Marcatori: 2’ Shaw, 22’ st Bonucci (It)

Guarda i video dei festeggiamenti a Toronto, clicca qui: Toronto è azzurra! La gioia degli Italiani per la vittoria della Nazionale: tutti i video e le foto

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.