CorrCan Media Group

Jersey: attacco a un alimentari ebraico, 6 vittime

Jersey: attacco a un alimentari ebraico, 6 vittime

Jersey: attacco a un alimentari ebraico, 6 vittime

NEW YORK – Sei morti, tra cui gli assalitori, ed almeno un ferito è il tragico bilancio di una violenta e prolungata sparatoria avvenuta – martedì pomeriggio – nelle strade di Jersey City, di fronte a Manhattan.

Tra le vittime anche tre clienti del negozio di alimentari kosher dove si è svolta gran parte della drammatica scena.

Una sparatoria che ha mobilitato per due ore decine di agenti dell’Fbi e delle squadre speciali della polizia, intervenute sia da Jersey City che dalla vicina New York.

Gli inquirenti stanno ancora cercando di definire l’esatto movente che ha spinto un uomo ed una donna – le cui identità sono ancora ignote (quando il Corriere Canadese va in stampa) – vestiti entrambi di nero ed armati con fucili automatici, a scatenare un inferno di fuoco.

Tra le ipotesi – circolate fin dall’inizio – c’era quella di un’imboscata nei confronti delle forze dell’ordine.

Il detective della polizia di Jersey, Joseph Seals, era stato infatti tra i primi ad essere colpito ed ucciso dai due assalitori, scesi da un furgone e direttisi verso un negozio alimentari ebraico di tipo kosher.

Ma, col passare delle ore, è via via cresciuto il sospetto che proprio l’attività commerciale ebraica fosse l’obiettivo principale dei due assalitori, forse armati dall’odio antisemita.

Anche il sindaco di Jersey City, Steven Fulop, ha affermato “siamo certi che si sia trattato di un attacco mirato alla gastronomia ebraica kosher”.

Il presidente Trump, confermando la massima attenzione – da parte della Casa Bianca – sull’accaduto, ha affermato “i nostri pensieri e le nostre preghiere sono per le vittime e le loro famiglie”. L’attacco non è stato ancora rivendicato da alcuna sigla terroristica, mentre l’FBI indaga sul passato dei due assalitori.

L’assalto era iniziato intorno alle 12,30, in una zona abitata in gran parte dalla comunità ebraica ultraortodossa.

Da alcuni video si vedono i due killer, vestiti di nero – sceso da un furgone, armati di fucile – sparare verso il negozio kosher.

L’assedio è andato avanti sino a quando – verso alle 2,30 del pomeriggio – la polizia intervenuta in forze ha annunciato l’uccisione dei due assalitori.