CorrCan Media Group

Una volta nel Bel Paese si dava del voi ai genitori, ora invece…

Una volta nel Bel Paese si dava del voi ai genitori, ora invece…

Nel Bel Paese, si sa, ne succedono di tutti i colori, ed anche peggio.
Questa non è una storia di inciuci, malefatte e mariuolate assortite.
 
All'ordine del giorno ci sarebbe da considerare l'andazzo che nel suddetto Bel Paese, ha preso il rapporto tra genitori e figli.
 
Una volta si cresceva volendosi bene a vicenda, era normale.
 
E il rispetto?
 
Quello c'era sempre e comunque.
 
Chi ha la chioma bianca certamente ricorda che al padre specialmente, ma anche alla madre, si dava del “voi” vita natural durante.
 
Col tempo il “voi” ha perso gradualmente il suo significato e la vita ne ha risentito, in peggio.
 
 Prendiamo, per esempio, il caso verificatosi a Modena dove una figlia se l'è presa con la madre perchè cucinava tropo spesso il ragù a base di carne di maiale.
 
La donna figlia, quarantasettenne, celibe, disoccuppata e senza creanza, non ce l'aveva con il maiale, ma con tutto il regno animale.
 
Lei, infatti, è vegana.
 
Il termine “vegano” indica una persona che ha deciso in modo consapevole di eliminare dalla propria alimentazione quotidiana tutti gli alimenti di origine animale. Un vegano non mangia: carne (anche pesce, ovviamente), latte e suoi derivati, miele. 
 
Che un cristiano, o una cristiana, pasteggi  con questo e non con quello, ci può anche stare. A meno che non ha il cervello capovolto, come la vegana.
 
Insomma, la tizia ha minacciato di piantare un coltello nello stomaco della madre se… costei non la smetteva di farle sentire l'odore del ragù.
 
Cose da pazzi.
 
La madre ha denunciato la figlia per minacce. 
 
Ed anche questo la dice lunga sui rapporti familiari vigenti nel Bel Paese.
 Una volta uno sganassone, o due e forse tre, bastavano per mettere in riga i figli.
 
Ma quelli erano tempi dell'innocenza, o quasi, e i figli al massimo erano scavezzacolli.
 
Anche se l'ha denunciata, la madre ha scusato la figlia: È snervata, ha detto ai poliziotti.
 
Snervata significa, ad occhio e croce, anche stressata e irritata.
 
Lo stress è, putroppo, una malattia comune e mondiale nel cui nome si commettono nefandezze di tutti i tipi.  
 
Non ultimo quello di trucidare familiari, figli inclusi.
 
More in Editoriali
Pallonate sul muro
Mar Wed ,2017