CorrCan Media Group

La milorda è cornuta due volte

La milorda è cornuta due volte

La milorda ha tradito e si è tradita.
– Non capisco, spiegati peppiacere.
Semplificando, una donna agè è cornuta due volte.
-Ancora allo scuro sono, chiarisci please.
La situazione è complicata, nasce dalla modernità. 
– Come sarebbe a dire?
Sarebbe a dire che oggi, lo saprai, esiste la soligamia.
– Soligamia? Che malattia è?
Non è una malattia, ma uno stato sociale, o almeno credo. Comunque, soligamia sarebbe la metà di “monogamia”, che di tanto in tanto diventa poligamia e piliandria.
– Monogamia? Soligamia? Poligamia? Piliandria? Ma cavolo sarebbero ’ste cose?
Monogamia sarebbe il matrimonio normale, quello circoscritto ad un solo uomo e una sola donna.
– Fin qui ci siamo, vai avanti.
Soligamia sarebbe quando uno, o una, sposa se stesso, o se stessa. Poligamia sarebbe quando un essere umano si sposa simultaneamente con due o più donne.
– E quell’altra cosa, la piliandria?
La piliandria sarebbe quando una donna ha tre o quattro mariti in una volta sola.
– Oi-maronna-du-carmine, che femmena deve essere quella femmena con tanti mariti da sfamare, a tavola e… altrove. Ma esistono davvero, o no?
 La piliandria è praticata nell’isola dove una volta Emilio Salgari faceva veleggiare Sandokan e le sue Tigri di Mompracem e nel paese altissimo con un papa speciale che si chiama Dalai Lama.
-Vuoi dire l’ex Ceylon, oggi Shri Lanka? L’altro posto delle donne con più mariti a gogò sarebbe il Tibet?
 Esatto, ma stavamo parlando della milorda che si sarebbe adornata la fronte con un paio, o quattro, di cornetti.
– Si chiama, Sophie Tanner, la quale da qualche anno era convolata a nozze con se stessa.
 Embè, sta cosa è diventata normale, va di moda anche nel Bel Paese.
– Nel caso della milorda non è tanto normale.
 Perchè?
– La Sofia ha corso la cavallina.
 Mò scappa fora anche la cavallina,  che significa?
– Significa che la milorda è stata infedele.
 Come infedele?A chi?
-Al marito.
Ma il marito non era lei stessa?
-Appunto, questo è il record: le corna le ha fatte e ricevute nello stesso momento in cui si è concessa la scappatella.
 Chiarisci, peppiacere che mi hai fatto venire il mal di coccia. Con chi ha fatto lo ’nguacchio?
-Con un ommo vero, fatto e finito come un marito alla vecchia maniera.
Ed ora come sta la situazione: divorzio, o riappacificazione?
-Nessuno dei due, ora c’è il menage a trois, tra lei, il lui virtuale e il lui vero.
Chissà che poesia ci avrebbe fatto sopra l’intramontabile Totò….
 
*Nelle foto, a sinistra, Sophie Taner con il padre il giorno in cui sposò se stessa; a destra un matrimonio multiplo, una sposa e cinque martiti.
More in Editoriali
Pallonate sul muro
Mar Wed ,2017