CorrCan Media Group

L’Orlando furioso dalla stampa al digitale

L’Orlando furioso dalla stampa al digitale

L’Orlando furioso dalla stampa al digitale

di Johnny L. Bertolio

TORONTO – In occasione dei 500 anni dalla prima edizione dell’Orlando furioso, il poema cavalleresco di Ludovico Ariosto, continuano le celebrazioni in Nord America: l’11 e il 12 novembre sarà la volta di Toronto con la conferenza internazionale dal titolo “The Orlando Furioso from Print to Digital: Five Centuries of Reading Ariosto”.

Organizzato presso il Centre for Reformation and Renaissance Studies del Victoria College da Antonio Ricci, docente della York University e York Fellow del Pontifical Institute of Mediaeval Studies, il simposio metterà in luce la straordinaria fortuna del capolavoro ariostesco fin da quando, nel lontano 1516, fu stampato a Ferrara. L’opera si affermò presto come un vero best-seller europeo, esercitando la propria influenza anche sulle arti, sulla musica e sul teatro.

Da vari Paesi e università giungeranno a Toronto alcuni tra i più insigni studiosi di Ariosto, che avranno l’opportunità di riflettere insieme non solo sul successo editoriale dell’Orlando furioso ma anche sulla sua ricezione nell’era digitale. Come spiega al Corriere il prof. Ricci, “il modo in cui Ariosto ha rappresentato le profonde mutazioni che hanno segnato il suo tempo rendono il Furioso attuale per i lettori di oggi, i quali vivono un periodo di trasformazioni culturali e tecnologiche molto simile al tardo Rinascimento. E poi quella serena e tagliente ironia ariostesca rimane un gran bel divertimento”.

Il simposio gode, fra l’altro, del decisivo sostegno del Social Sciences and Humanities Research Council of Canada e rientra tra le iniziative patrocinate dal Comitato Nazionale per il V Centenario della pubblicazione dell’Orlando Furioso, istituito dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo della Repubblica italiana.

Ad accompagnare le celebrazioni ariostesche, la sera di venerdì 11 e di sabato 12, il Toronto Consort organizza il concerto “The Italian Queen of France: The Musical Legacy of Catherine de Medici” presso il Trinity-St. Paul’s Centre, Jeanne Lamon Hall (427 Bloor Street West, alle 8 PM): ispirato alla figura di Caterina, il programma darà voce, suono e anche corpo, attraverso le coreografie dell’Opera Atelier’s School of Ballet, alla comunità di artisti raccoltisi intorno all’italianissima regina di Francia.

(11-12 novembre, Centre for Reformation and Renaissance Studies at Victoria College in the University of Toronto – Per maggiori informazioni: crrs.ca/furioso e torontoconsort.org)

(Martedì 8 novembre 2016)

Scarica “L’Orlando furioso dalla stampa al digitale”

More in Corrispondenti Estero