CorrCan Media Group

Naso, nasino, nasone: il record è lungo 10 cm

Naso, nasino, nasone: il record è lungo 10 cm

TORONTO – Non ci crederete, ma si può essere anche… sordi di naso.

Non capita spesso, ma capita che qualche poverocristo soffra di anosmia (perdita del senso dell’olfatto).

Per conferma chiedere ad un mio vecchio amico che ha il nome proprio in comune con il traballante primo ministro. Giustino – il nostro, non quello di Ottawa -ha perso l’olfatto una trentina di anni fa, forse per una sinusite mal curata. Da allora non percepisce gli odori. Fu lui stesso a dirmi che era diventato “sordo di naso”.

Cattolico praticante e fervente credente, mi confessò che l’olfatto gli tornò, miracolosamente e momentaneamente, mentre spirava il figlio Steven: «Sentii un intenso e bellissimo odore di fiori. Fu un segno divino, lo credo ancora oggi».

Se vi state chiedendo perché ho tirato in ballo il naso e gli odori, la riposta è che recetemente mi sono preso una fifa tremenda quando le narici mi si sono tappate come se qualcuno le avesse riempite di calcestruzzo.

Io ho una “proboscite” notevole, in parte nascosta dagli occhiali, alla quale ci tengo parecchio perché professionalmente mi ha permesso di mettere il naso in fatti e situazioni interessanti di lavoro, e non.

Non mi piace, per contro, restare un un palmo di naso.

La puzza sotto il cosiddetto non credo di averla mai avuta.

Però la mosca al naso mi salta non appena qualcuno la tira per le lunghe… parlando molto senza dire niente.

Al naso, per concludere, ci tengo, perché, da amante sfegatato della buona tavola, prima di arrivare al dunque, preferisco usare il naso come un cane da caccia, fiutando da lontano le pietanze che sono al forno.

Ecco, il naso tappato di notte mi ha fatto venire un incubo terribile nel quale ero a tavola con gli occhi bendati. E qualcuno mi diceva: se indovini cosa hai davanti mangi, altrimenti crepi di fame.

Per fortuna era solo un sogno angoscioso, ora odoro tutto di nuovo, e… mangio di conseguenza.

E dunque, ecco qualche notizia spicciola sul naso.

Tipi – Ce ne sono almeno 14 diversi. Il naso greo, diritto senza essere puntuto. Il naso da uncino, curvo verso il basso. Il naso carnoso, che sarebbe quello più comune.

Funzioni -Serve a respirare, percepisce fino a diecimila profumi diversi. Filtro – Le narici servono anche da filtro, i peli bloccano tutto, dalla polvere ai germi.

Crescita -Il naso continua a crescere lentamente fino a circa 15-17 anni nella donne, 17-19 negli uomini. Con il passare degli anni si abbassa sempre di più vero la bocca.

Nose-job – Farsi aggiustare il naso oggigiorno è molto comune. Si calcola che annualmente sono circa trecentomila gli interventi di chirurgia plastica per modificare la forma del naso.

Attrici – Nel mondo dello spettacolo attrici, cantanti, show girl vanno sotto i ferri da oltre mezzo secolo per avere il “nasino” perfetto. Sofia e Gina -Anche Sofia Loren, classe 1934, e Gina Lollobrigida (1927) non hanno il naso con il quale sono nate, conseguenza del famoso nose-job.

Record mondiale – Stando alla bibbia dei record, Guinness, il naso più lungo del mondo appartiene ad un turco che ha sulla faccia una “proboscide” di quasi dieci centimetri, quando starnuta…

Nelle foto, Sofia Loren e Gina Lollobrigida con il naso rifatto; al centro, il “nasone” campione del mondo di lunghezza

More in Controsport