CorrCan Media Group

Italiani in Canada tra calo e frammentazione

Italiani in Canada tra calo e frammentazione

TORONTO – Il trend continua ad essere negativo: l'espatrio degli italiani in Canada subisce una nuova battuta d'arresto. La conferma arriva dal rapporto Migrantes 2017 e non riguarda solamente il calo – prevedibile – degli italiani che nel 2016 si sono stabiliti in Canada, ma anche dalla tendenza del grado di anzianità di iscrizione all'Aire. E questo è un prezioso strumento che il rapporto ci mette in mano per comprendere le dinamiche migratorie dall'Italia al Canada, robuste in passato e oggi ridotte ai minimi termini. Nel 2016 hanno preso la residenza in Canada 1.634 italiani, rispetto ai 1.790 dell'anno precedente, con un calo dell'8,7 per cento.
Per quanto riguarda l'anzianità dell'iscrizione all'Aire – che attesta l'anno in cui è stata presa la residenza in Canada – il 52,4 per cento degli oltre 141mila italiani che vivono in Canada si sono stabiliti nel Paese dalla foglia d'acero più di 15 anni fa. 
Un'altra fetta consistente è costituita da chi ha preso la residenza in Canada da 10 a 15 anni fa (il 21,1 per cento), mentre il 13,5 per cento del totale si è iscritto all'Aire da 3 a 5 anni fa. 
Per quanto riguarda l'immigrazione più recente, il 5,5 per cento si è stabilito qui da uno a tre anni fa e il 2,4 per cento lo ha fatto solamente negli ultimi 12 mesi.
Ma qual è la provenienza geografica degli italiani che vivono in Canada. 
Stando al rapporto Migrantes 2017 la regione con la più forte presenza è la Calabria (oltre 26mila), seguita dal Lazio e dalla Campania, rispettivamente a 15.649 e 13.841.
Seguono poi altre tre Regioni che storicamente hanno alimentato l'emigrazione dall'Italia non solo in Canada, ma anche in Sudamerica, negli Stati Uniti e in Europa. Si tratta dell'Abruzzo (13.176), della Sicilia (12.717) e Molise (12.122).
Nella graduatoria fornita dalla Cei si posizionano quindi il Veneto, la Puglia, il Friuli Venezia Giulia e la Lombardia.
Quindi via via tutte le altre Regioni italiane: le Marche, la Basilicata, il Piemonte, la Toscana, l'Emilia Romagna, la Liguria, il Trentino, la Sardegna e l'Umbria. Come lo scorso anno si conferma fanalino di coda la Valle D'Aosta, con appena 79 residenti in Canada.
More in Controsport