CorrCan Media Group

Affascinante, capa tosta? La risposta nelle dita

Affascinante, capa tosta? La risposta nelle dita

Affascinante, capa tosta? La risposta nelle dita

Se avete l’anulare più lungo dell’indice vuol dire che siete affascinanti, intelligenti ed altre cose ancora. Prima di passare ai risultati di un studio su cosa significa la lunghezza delle dita, lasciatemi ricordare – specialmente al mio amico Paolo che spesso ha difficoltà nel capire alcuni passaggi di Controsport – che l’anulare è il quarto dito della mano, quello dove generalmente si mette la fede. L’indice è il secondo dito, poi ci sono medio, pollice e mignolo.

Paolo dovrebbe sapere – se è ignorante in materia, continui pure a leggere – che la lunghezza delle dita, in particolare quella dell’indice e dell’anulare, rivela molto sulla personalità e le caratteristiche emotive di una persona. L’anulare più lungo sarebbe legato ad una personalità di grande fascino e carisma, mentre l’anulare più corto indicherebbe che avete molta fiducia in voi stessi e siete molto indipendenti. A parere di alcuni dottoroni della testa, confrontare la lunghezza delle dita non è soltanto una curiosità ma può rivelare qualcosa di importante sulla personalità del soggetto. Le dita delle donne rivelano dati non troppo diversi da quelli degli uomini. Anche un donna con l’anulare più lungo sarebbe generalmente più ostinata. Bando alle chiacchiere, comunque. Ecco il nocciolo della faccenda. Esistono tre tipi di mano.

A) Anulare più lungo dell’indice Le persone che hanno l’anulare più lungo dell’indice tendono ad essere molto affascinanti, a volte irresistibili. Sono molto competitive e molto brave a vincere nei giochi e a risolvere quesiti e cruciverba. A volte possono diventare aggressive. Sono sagge e intelligenti. Amano imparare cose nuove. Sono un punto di riferimento per chi vuole ricevere un consiglio. L’anulare più lungo rispetto all’indice viene correlato ad una personalità tendenzialmente mascolina.

B) Anulare più corto dell’indice Chi ha l’anulare più corto dell’indice di solito è una persona molto determinata, ha sempre molta fiducia in se stesso. Mentre è impegnata nel proprio lavoro non vuole essere disturbata. Nella vita punta al raggiungimento dei propri obiettivi.

C) Anulare e indice della stessa lunghezza Se indice e anulare sono della stessa lunghezza, siamo probabilmente di fronte ad una persona che cerca sempre di mantenere le situazioni pacifiche e di evitare i conflitti ad ogni costo. Di solito si tratta di persone molto organizzate, calme, quiete e fedeli nelle relazioni con il partner e con gli amici. La famiglia e gli amici sono tutto.

Voi cosa ne pensate?
Provare per credere se lunghezza delle vostre dita corrisponde alla vostra personalità secondo questo schema?
Io personalmente di persona ci ho provato, con una mini inchiesta prima in famiglia, poi con gli amici.
Con gli amici non ho spiegato la ragione della strana richiesta “fatemi vedere le mani” spiegando che lo avrebbero capito leggendo il prossimo Controsport.

La mini-indagine personale ha stabilito che:
1) la maggioranza delle persone ha l’anulare più lungo dell’indice, incluso il soprascritto.
2) Dita pari non ne ho trovate, eccetto quelle della signora moglie che però proprio pari non mi sembrano.
3) In un caso ho trovato l’indice più lungo.

Alcune verità, qualche bugia
La lunghezza delle dita dice la verità sulla persona che siete? Nel mio caso, un po’ di verità tra tante balle. E vediamo perché.

– Le persone che hanno l’anulare più lungo dell’indice tendono ad essere molto affascinanti, a volte irresistibili.
La mia osservazione: “Affascinante manco ’pa capa, irresistibile anche meno”

– Sono molto competitive e molto brave a vincere nei giochi e a risolvere quesiti e cruciverba.
La mia osservazione: “Da ragazzo volevo vincere al pallone,con scarsi risultati.
A giocare gioco, tiro la recchia a ramino, sono bravino ma sono poco fortunato. I cruciverba li risolvo, specialmente se sono allenato”

– A volte possono diventare aggressive.
La mia risposta: “Aggressione solo a parole perché l’occasionale incazzatura verbale resiste al tempo”

– Sono sagge e intelligenti.
La mia osservazione: “Cala, professò. Saggio non saprei, intelligente mi definiva la buonanima di mia madre, poi non so”.

– Sono un punto di riferimento per chi vuole ricevere un consiglio.
La mia osservazione: “A consigliare si consiglia, poi resta da vedere se la saggezza dispensata viene assorbita.

– L’anulare più lungo rispetto all’indice viene correlato ad una personalità tendenzialmente mascolina.
Osservazione finale: “Bè, su questo hanno fatto centro”.

Le altre combinazioni basso-alto
Daniel detto anche Terremoto ha l’Anulare più corto dell’indice. Chi ha l’anulare più corto dell’indice di solito è una persona molto determinata, ha sempre molta fiducia in se stesso. “Terremoto ha la coccia tosta ed un io più grand dei suoi anni”.

Mentre è impegnata nel proprio lavoro non vuole essere disturbata. “Quando è concentrato sull’Iphone, non si distrae manco a dargli una carocchia in testa”.

Nella vita punta al raggiungimento dei propri obiettivi. “Per ora sono obiettivi piccoli, poi diventeranno grandi”.

Queste persone amano lavorare sodo e nello stesso tempo sono sempre pronte ad aiutare gli amici in difficoltà. “Vero, se significa spiegare il problema di matematica oppure il modo migliore di ottenere migliori risultanti nei giochini”.

Pari e patta
Anulare e indice, più o meno della stessa lunghezza, li ha la signora moglie. Se indice e anulare sono della stessa lunghezza, siamo probabilmente di fronte ad una persona che cerca sempre di mantenere le situazioni pacifiche e di evitare i conflitti ad ogni costo.
“La signora moglie non è proprio come Santa Teresa di Calcutta, ma quasi.

– Di solito si tratta di persone molto organizzate, calme, quiete e fedeli nelle relazioni con il partner e con gli amici. “Tutto a posto ed in ordine a casa mia dove io, per tendenza innata, faccio casino come mi muovo”.

– La famiglia e le amicizie sono tutto. “Più la famiglia che le amicizie, su questo non ci piove”.

Conclusione…