CorrCan Media Group

Una serata nel nome di Anne Marie D’Amico

Una serata nel nome di Anne Marie D’Amico

TORONTO – “Ogni promessa è debito”, recita un vecchio adagio, ed il Basilicata Cultural Society of Canada ha mantenuto fede al suo impegno.

Oggi infatti, nel corso di una serata di gala organizzata nei locali del Terrace Banquet Centre a Vaughan, ci sarà la consegna due borse di studio donate in memoria di Anne Marie D’Amico.

Alla cena di gala parteciperà anche una delegazione di sindaci giunti appositamente dalla Basilicata: in veste di ospite d’onore ci sarà l’avvocato Viviana Verri, sindaco di Pisticci assieme ai primi cittadini di Montescaglioso Vincenzo Zito, di Palazzo San Gervasio Michele Mastro e di Pietrapertosa Maria Cavuoti e all’architetto Marilina Giannotta.

«Sono onorato di tornare per la terza volta a Toronto. Palazzo San Gervasio ha un gemellaggio con questa città – dice il sindaco Michele Mastro – siamo qui per onorare i nostri compaesani Danny Montesano e Sam Primucci che hanno contribuito a rendere Toronto migliore e per commemorare una bellissima persona, Anne Marie D’Amico».

È un nome, questo della italocanadese morta nell’attentato avvenuto il 23 aprile 2018 su Yonge Street assieme ad altre 9 persone, che è rimasto scolpito nella mente dei cittadini di Toronto in shock. Dieci morti e 16 feriti è stato il bilancio della strage di Alek Minassian.

Il Comune di Pietrapertosa (Potenza) – cittadina di origine dei genitori della vittima italocanadese – lo scorso 28 luglio ha onorato la memoria di Anne Marie D’Amico con una targa commemorativa sistemata nel giardino municipale.

Per ricordare e rendere omaggio alla giovane donna la cui vita è stata recisa anzitempo i lucani in Italia e quelli residenti a Toronto hanno unito le proprie forze: in prima fila i due businessman di successo Sam Primucci e Danny Montesano ed il presidente della Basilicata Cultural Society Antonio Locantore.

«Sono felice ed onorata di essere qui soprattutto quest’anno in cui la Basilicata è al top con Matera 2019 ma il motivo della mia visita è quello di rafforzare i rapporti che abbiamo intrapreso l’anno scorso con l’associazione e con la famiglia D’Amico dopo il tragico episodio della morte di Anne Marie – dice il sindaco di Pietrapertosa Maria Cavuoti – dopo averla onorata l’estate scorsa ora lo facciamo qui nel suo paese, dove ha vissuto. Ricevere la notizia della sua morte è stato molto brutto».

È questa, la prima visita in Canada del primo cittadino di Pietrapertosa. «In occasione di questo viaggio ho incontrato e conosciuto i tanti pietrapertosani che vivono a Toronto e dintorni e posso dire che noto con piacere una comunità unita ed una città nuova, in espansione, vivibile. Una bella città», conclude Maria Cavuoti.

Anche per il sindaco di Pisticci, l’avvocato Viviana Verri, il Canada rappresenta una scoperta interessante. «Toronto mi è sembrata immediatamente una città bella con una natura lussureggiante, con molto verde in mezzo ai grattacieli e alle case – dice Verri – siamo stati accolti con grande affetto, ci siamo sentiti subito a casa. Siamo stati, ad esempio, a Masseria, il ristorante-pizzeria di Sam Primucci dove abbiamo potuto ritrovare odori e sapori familiari».

Stringere i legami tra Toronto e Pisticci è un desiderio futuro del primo cittadino. «Questa visita è una occasione per rafforzare il vincolo tra la comunità italiana in Canada e la grande comunità pisticcese in particolare. Inoltre vorremmo tanto avviare con la città di Toronto un percorso di partnership culturale».

Ad avere avuto una impressione molto positiva della capitale della provincia dell’Ontario è anche il sindaco di Montescaglioso Vincenzo Zito che a Toronto c’era già stato nel 2010. «Sono contento di esserci tornato per rivedere i miei concittadini ma anche tutti i lucani che vivono qui – dice Zito – amo viaggiare in tutto il mondo anche per acquisire le eccellenze e portarle nel mio territorio e debbo dire che Toronto, con tutto il suo verde, è una eccellenza per la vivibilità».

Quella di quest’anno è una serata di gala speciale. Ricordare Anne Marie D’Amico a un anno e mezzo dalla scomparsa, è un desiderio che accomuna tutti i lucani.

«Sono onorata di essere a Toronto grazie alla Basilicata Cultural Society of Canada – aggiunge l’architetto Marilina Giannotta che ha disegnato la targa in memoria di Anne Marie che si trova a Pietrapertosa – ho cercato di rappresentare tutto quello che Anne Marie amava e faceva nella sua vita e di cogliere, anche senza conoscerla, le sue qualità. Nella targa trovano posto in una mano vari simboli, a partire dal cuore che rappresenta il suo volontariato, un simbolo dello sport, uno della musica e infine una farfalla che rappresenta la sua anima che è volata via molto presto».

La serata di gala del Basilicata Cultural Society of Canada si terrà oggi alle 6:30 pm presso il Terrace Banquet Centre che si trova al 1680 Creditstone Rd. a Vaughan.

More in Comunita`