CorrCan Media Group

Commemorazione dei caduti in guerra a College

Commemorazione dei caduti in guerra a College

Commemorazione dei caduti in guerra a College

TORONTO – Sono state cerimonie con un numero limitato di partecipanti ma, come sempre, molto sentite. Gli italocanadesi, nonostante l’emergenza Covid-19, hanno voluto ricordare il sacrificio delle persone che in guerra hanno lasciato la propria vita.

Alla commemorazione che si è tenuta a College hanno preso parte alcuni rappresentanti delle associazioni militari e della polizia canadese.

«Era doveroso commemorare i caduti di tutte le guerre – ha detto il rappresentante in Canada della Federazione Italiana dei Combattenti Alleati (FIDCA) Cav. U.. Giuseppe Simonetta che ha organizzato la cerimonia – il numero dei partecipanti alla breve cerimonia è stato molto ristretto. Sono contento che malgrado qualche problema di salute sono riuscito ad organizzare questo evento molto importante al quale hanno preso parte alcuni rappresentanti delle associazioni militari e della polizia canadese e il coordinatore intersezionale degli Alpini del Nordamerica nonchè presidente della Sezione di Toronto Gino Vatri con sua moglie».

Durante la commemorazione sono state consegnate a Vatri le onorificenze – medaglia al merito e medaglia europea – rilasciate dalla presidenza della FIDCA in Italia e inviate al rappresentante in Canada Cav. Simonetta. La motivazione recita “A Gino Vatri presidente dell’Associazione Alpini Canada per l’impegno profuso nell’attività associativa nella di.usione degli alti ideali e nel perseguimento della pace”.

Sono stati presenti anche rappresentanti delle associazioni dei carabinieri, dei bersaglieri, il presidente della Polizia di stato F. Padula, due agenti della Toronto Police, ovvero l’agente Franceschinis e l’agente Russel Vidot della Division 14.

«Il parroco della chiesa di San Francesco d’Assisi di College padre Walter Francis e padre Conrad hanno pregato e benedetto la corona deposta ai piedi della statua della Madonna della Pace che si trova a lato della chiesa di San Francesco d’Assisi nella Little Italy – ha concluso Simonetta – la corona di alloro, ci è stata donata dall’avvocato Domenico Campione, figlio di un ex combattente della seconda guerra mondiale. Siamo contenti di aver potuto onorare, nonostante la pandemia di Covid-19 che imperversa in tutto il mondo e le conseguenti restrizioni, coloro che hanno dato la vita per la patria come facciamo da 40 anni».