CorrCan Media Group

Narváez vince in fuga nella terra di Pantani 

Narváez vince in fuga nella terra di Pantani 

Narváez vince in fuga nella terra di Pantani 

CESENATICO – Jhonatan Narváez vince, dopo oltre 200 chilometri corsi sotto un diluvio di pioggia, la dodicesima tappa del Giro d’Italia, partita ed arrivata a Cesenatico, terra di Marco Pantani. Il 23enne ecuadoregno del team Ineos Grenadiers si è aggiudicato, dopo una bella fuga, una tappa per nulla facile.

Narváez – dopo essersi aggiudicato anche la Settimana Internazionale Coppi e Bartali, tra Riccione e Forlì, un mese fa – ha ottenuto ieri il suo primo successo nella Corsa Rosa, nonché il terzo della Ineos Granadiers in questa 103ª edizione.

Una tappa – come detto – affrontata con partenza e arrivo a Cesenatico, con 204 chilometri di percorso e 3800 metri di dislivello. Un continuo susseguirsi di salite e di discese che non hanno lasciato neanche un attimo di respiro, con delle condizioni meteorologiche decisamente proibitive.

Dopo 30 km parte un drappello di 14 corridori che conquistano anche più di 12 minuti di vantaggio sul gruppo maglia rosa. Sulla fuga arriva anche Héctor Carretero della Movistar che rientra dopo un incredibile inseguimento individuale.

L’andatura del gruppo cambia grazie alla Ntt Pro Cycling di Domenico Pozzovivo. La compagine di Bjarne Riis accelera nettamente, distruggendo il plotone maglia rosa. Anche davanti si danno battaglia gli attaccanti.

Alla fine rimangono in due a circa 50 km dal traguardo, Mark Padun Bahrain-McLaren e proprio Narváez. Non c’è lo scontro diretto tra i big sull’ultimo gran premio della montagna, quello di San Giovanni in Galilea. L’unico a muoversi, quasi in cima, è Pozzovivo, con tutti i rivali alle spalle.

Nella discesa finale c’è un colpo di scena nella coppia al comando: problema tecnico per Padun, che viene quindi costretto a cambiare bici. Narváez ne approfitta e va via in solitaria, lanciandosi verso il traguardo. L’ucraino prova alla disperata a raggiungere il rivale – poi a soli 10 secondi – ma alla fine si deve arrendere.

Trionfo a braccia alzate per l’ecuadoriano davanti a Padun, con terzo Simon Clarke della EF. A 8 minuti arriva il gruppo maglia rosa con tutti i big davanti.

Oggi, la 13ª tappa del Giro d’Italia – la Cervia-Monselice, prevista sulla distanza di 192 chilometri – verrà trasmessa in diretta da RAI Italia, a partire dalle 8.00 del mattino ora di Toronto.

Classifica generale:
1) João Almeida (Por), Deceuninck- Quick Step 49:21:46
2) Wilco Kelderman (Ola), Team Sunweb 00:34″
3) Pello Bilbao Lopez de Armentia (Spa), Bahrain-McLaren 00:43″
4) Domenico Pozzovivo (Ita), Ntt Pro Cycling 00:57″
5) Vincenzo Nibali (Ita), Trek- Segafredo 01:01″