CorrCan Media Group

Lo sloveno Tratnik vince in fuga a San Daniele 

Lo sloveno Tratnik vince in fuga a San Daniele 

Lo sloveno Tratnik vince in fuga a San Daniele 

SAN DANIELE DEL FRIULI – Il Giro e la sua colorata carovana hanno fatto ieri tappa a San Daniele del Friuli – San Denêl, in friulano – un delizioso paesino che conta poco più di ottomila anime, ma notissimo in tutto il mondo per la produzione dell’omonimo prosciutto crudo DOP, di cui chi scrive è peraltro goloso.

La frazione della Corsa Rosa, partita dal capoluogo di regione, Udine, si snodava su di un percorso molto mosso ed interessante, dalla lunghezza complessiva di 229 chilometri. E la tappa – la numero 2.000 di tutte le frazioni mai corse al Giro – è stata caratterizzata dalla settima fuga vincente di questa 103ª edizione. Ma veniamo alla cronaca.

Giornata tranquilla per i big ed il gruppo lascia andare gli attaccanti nei primi chilometri di corsa. La fuga, poi rivelatasi decisiva, è composta da ben 28 corridori, nessuno però in grado di minacciare da vicino la leadership della maglia rosa, il portoghese Almeida. Tra di essi Tratnik, Enrico Battaglin (senza legami di parentela con l’omonimo Giovanni, vincitore del Giro nel 1981, ndr), Vendrame, Whelan e la maglia azzurra, Visconti.

Sui primi gran premi di montagna di giornata, proprio il 37enne della Vini Zabù riesce a precedere il suo rivale per la classifica degli scalatori, Guerreiro, consolidando il suo primato come specialista in salita.

Al primo passaggio sul Monte di Ragogna – nel circuito previsto per la tappa – prova l’affondo Guerreiro, che scatta per prendersi i punti del Gpm, mentye lo insegue Visconti. Il vantaggio dei fuggitivi sale a 11 minuti, sul gruppo della maglia rosa.

In testa Guerreiro si rialza, ed allora tocca allo sloveno Tratnik ed all’azzurro Boaro provare l’attacco da lontano. Entrambi resistono alla rimonta degli avversari e al secondo passaggio sul Ragogna il 30enne di Lubiana stacca il 33enne di Bassano del Grappa, raggiunto da Bouchard, Battaglin, Tonelli, Malecki, O’Connor e Swift.

Al terzo ed ultimo passaggio sul gran premio di terza categoria, Tratnik viene ripreso da O’Connor. Lo sloveno e l’australiano procedono di comune accordo fino all’ultimo chilometro, ma – sullo strappo decisivo – lo sloveno scatta come un felino e s’invola a prendere la sua prima meritata vittoria al Giro ed in una grande corsa a tappe in assoluto.

Oggi la 17ª tappa del Giro d’Italia – la Bassano del Grappa – Madonna di Campiglio, prevista sulla distanza di 203 chilometri – verrà trasmessa in diretta da RAI Italia, a partire dalle 8.00 del mattino ora di Toronto.

Classifica generale:
1) João Almeida (Por), Deceuninck- Quick Step 65:45:08
2) Wilco Kelderman (Ola), Team Sunweb 00:17″
3) Jai Hindley (Aus), Team Sunweb 02:58″
7) Vincenzo Nibali (Ita), TrekSegafredo 03:31″