L’inglese Hart vince la tappa, il portoghese Almeida resta in rosa

di Giorgio Mitolo del October 19, 2020

PORDENONE - Un 25enne nato a Londra, che per questo immagineremmo piuttosto giocare a tennis sull’erba di Wimbledon o magari a pallone su quella del nuovo stadio di Wembley, ha trionfato - su una bicicletta - nella 15esima tappa del Giro d’Italia.

Tao Geoghegan Hart - dal nome davvero particolare, che tradisce le origini celtiche - è giunto da solo sul traguardo di Piancavallo, a 1.280 metri d’altezza, sulle Prealpi Bellunesi, nella provincia di Pordenone, dove nel 1998 trionfò il compianto Marco Pantani.

La tappa, lunga 185 chilometri, era partita dall’aeroporto di Rivolto - dov’è situata la base aerea delle Frecce Tricolori - con la pattuglia acrobatica italiana che ha sorvolato il plotone dei corridori prima del via.

Appena partiti, iniziano gli scatti. Tutti cercano la fuga, che - in questo Giro insolitamente autunnale - in sei tappe su dodici (escluse le due cronometro, ndr) aveva avuto buon esito. Il tentativo riguarda undici uomini: De Gendt, Holmes, Samitier, Villella, Dennis, Boaro, Vendrame, Padun, Navarro, Chirico e Visconti. Proprio quest’ultimo si aggiudica i primi due gran premi della montagna di giornata, conquistando la maglia azzurra di miglior scalatore.

I battistrada si danno battaglia e il loro vantaggio sfiora i 7 minuti, ma il gruppo controlla, senza lasciare troppo spazio. Grazie al forcing della Sunweb, la corsa s’infiamma. A mollare per primi sono Fuglsang, Majka, Pello Bilbao, McNulty e Pozzovivo. Poco più tardi si stacca anche Vincenzo Nibali, che non tiene il ritmo e decide di salire con il proprio passo. Davanti rimangono sempre meno corridori, finché si forma un terzetto composto da Kelderman, Geoghegan Hart e Hindley.

Proprio un’accelerazione dell’australiano Hindley mette alle corde la maglia rosa Almeida. Il portoghese prova con tutte le sue forze a rimanere aggrappato alla testa della corsa, ma il suo distacco aumenta in maniera inesorabile.

La volata è poi senza storia e se l’aggiudica il britannico della Ineos Grenadiers, su Kelderman e Hindley.

Oggi, giornata di riposo per la Corsa Rosa ed i suoi protagonisti. Domani, invece, la 16ª tappa del Giro d’Italia - la Udine-San Daniele del Friuli, prevista sulla distanza di 229 chilometri - verrà trasmessa in diretta da RAI Italia, a partire dalle 8.00 del mattino ora di Toronto.

Classifica generale:
1) João Almeida (Por), Deceuninck- Quick Step 59:27:38
2) Wilco Kelderman (Ola), Team Sunweb 00:15"
3) Jai Hindley (Aus), Team Sunwe b 02:56"
7) Vincenzo Nibali (Ita), TrekSegafredo 03:29"
8) Domenico Pozzovivo (Ita), Ntt Pro Cycling 03:50"

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.