CorrCan Media Group

A Madonna di Campiglio la vittoria di O’Connor

A Madonna di Campiglio la vittoria di O’Connor

A Madonna di Campiglio la vittoria di O’Connor

TRENTO – Non era certo la prima volta che la carovana del Giro, dal 1909 ed in 103 edizioni, giungeva a Madonna di Campiglio. Ma lo spettacolo mozzafiato offerto dalle maestose vette delle Dolomiti di Brenta e dalle Alpi dell’Adamello e della Presanella che – a distanze differenti – la circondano è sempre incredibilmente bello per chiunque lo ammiri da vicino.

Ed in un contesto naturale di straordinaria bellezza, è stato l’australiano Ben O’Connor – originario di un Paese altrettanto affascinante – ad aggiudicarsi ieri la tappa numero 17 del Giro d’Italia 2020, prendendosi una splendida rivincita dopo essere stato battuto, appena 24 ore prima, dallo sloveno Jan Tratnik sul traguardo di San Daniele del Friuli.

Dato il via alla tappa, da Bassano del Grappa, nel gruppo si parte subito forte per cercare la fuga di giornata. All’attacco vanno 19 uomini, molti dei quali potrebbero aiutare i propri capitani in caso di azione nel finale.

Geoghegan Hart manda Rohan Dennis (Ineos Grenadiers), per Mc- Nulty c’è Diego Ulissi (UAE Emirates), per Fuglsang c’è Oscar Rodríguez (Astana), per Pello Bilbao c’è Pernsteiner (Bahrain McLaren), mentre Pozzovivo ha addirittura tre uomini: Meintjes, Gebreigzabhier e O’Connor (NTT).

Sulla terza salita si spacca la testa della corsa in più tronconi e Guerreiro perde contatto, facendosi riassorbire dal gruppo. Così fa anche Diego Ulissi. Davanti restano quindi in 15, con sei minuti di vantaggio sul gruppo maglia rosa.

L’azione decisiva, però, è quella di O’Connor che parte a poco più di otto chilometri dall’arrivo di Madonna di Campiglio. Pernsteiner, De Gendt e Zakarin provano a rientrare, ma il corridore australiano della NTT arriva in solitaria, per la sua prima gioia in un grande giro.

La maglia rosa resta ancora sulle spalle del portoghese Joao Almeida, in attesa della scalata dello Stelvio – prevista per oggi – dove tutto viene rimandato e dove sicuramente non ci si potrà più nascondere, specie per i big della Corsa Rosa, tra cui il 35enne Vincenzo Nibali, vincitore del Giro nel 2013 e 2016.

Oggi, la 18ª tappa del Giro d’Italia – la Pinzolo-Laghi di Cancano, prevista sulla distanza di 207 chilometri – verrà trasmessa in diretta da RAI Italia, a partire dalle 8.00 del mattino ora di Toronto.

Classifica generale:
1) João Almeida (Por), Deceuninck- Quick Step 71:41:18
2) Wilco Kelderman (Ola), Team Sunweb 00:17″
3) Jai Hindley (Aus), Team Sunweb 02:58″
7) Vincenzo Nibali (Ita), TrekSegafredo 03:31″