Vaccino in Canada, conto alla rovescia per l’approvazione

di Francesco Veronesi del December 7, 2020

TORONTO - È ormai partito il conto alla rovescia per il via libera del vaccino anti Covid in Canada. Il ministero della Sanità, dopo aver ricevuto tutta la documentazione sui test effettuati dalla Pfizer nei mesi scorsi, sta valutando la sicurezza e l’efficacia del vaccino sull’essere umano.
Una decisione sull’eventuale semaforo verde dovrebbe arrivare entro una decina di giorni. Da quel momento, la palla passerà alla task force federale guidata dal generale Dany Fortin, che dovrà occuparsi di tutte le sfide logistiche di un’operazione che non ha precedenti nella storia canadese: l’arrivo in Canada delle dosi, il trasporto e lo stoccaggio di tutto il materiale in 14 centri raccolta che sono già stati individuati nelle Province e nei Territori e quindi il passaggio del testimone alle singole task force provinciali, con l’invio del vaccino in altri 203 centri sparsi in tutto il Paese.
"Ci stiamo preparando - ha dichiarato Fortin - da un punto di vista logistico dovremmo ricevere i primi vaccini entro l’inizio di gennaio e non sarebbe prudente non farsi trovare pronti prima: entro metà dicembre avremo risolto tutti i problemi di carattere logistico. Poi a partire da gennaio di aspettiamo l’arrivo costante delle dosi necessarie".
Uno dei principali nodi da sciogliere è quello relativo al trasporto dei vaccini, visto che la Pfizer ha comunicato che le dosi dovranno rimanere a una temperatura costante molto bassa, meno 80 gradi centigradi. Fortin ha ribadito che la task force da lui guidata sarà pronta a risolvere anche questo problema.
La ditta farmaceutica produttrice, che la scorsa settimana ha ricevuto il primo via libera dal governo inglese, ha fatto sapere che la fornitura del vaccino in Canada partirà immediatamente non appena arriverà l’ok da parte del ministero federale della Sanità.
"Le prime dosi - ha dichiarato ieri Sean Marett, dirigente della BioNTech - potranno essere inviate entro le prime ventiquattrore dall’approvazione governativa. Possiamo prendere come esempio quanto è successo in Gran Bretagna. A Londra abbiamo ricevuto l’approvazione governativa all’una di mattina. Abbiamo iniziato ad inviare le dosi entro ventiquattrore".
Secondo il dirigente della ditta produttrice, l’esito delle valutazioni del governo canadese dovrebbe essere positivo. "Certamente dalle discussioni che abbiamo avuto in questi giorni, il Canada si trova in una buona posizione per quanto riguarda la possibile approvazione".
"Non appena ci sarà l’approvazione - ha poi aggiunto Marett - provvederemo all’invio immediato delle prime dosi: una prima parte di quelle riservate al Canada sono state già messe da parte, pronte ad essere spedite".
In questo momento il ministero della Sanità sta vagliando anche l’efficacia e la sicurezza di altri tre potenziali vaccini: quelli prodotti e testati da Moderna, AstraZeneca e Jannsen.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.