CorrCan Media Group

Tempesta di ghiaccio, ancora 25mila senza luce

Tempesta di ghiaccio, ancora 25mila senza luce

TORONTO – La tempesta di ghiaccio che ha sferzato la Gta nei due giorni scorsi, ha causato interruzioni della corrente elettrica, causato incidenti stradali, ha abbattuto alberi ed ha obbligato l’aeroporto di Pearson a cancellare oltre 483 voli. Numerose anche le scuole post-secondarie, tra cui Humber College, Ryerson University, Centennial College, Sheridan College, l’Università di Toronto a Mississauga, l’Università di Guelph e la York University sono rimaste chiuse e hanno rinviato eventuali esami.
Un bel mix di pioggia, pioggia gelata e grandine sono cadute pressoché ininterrottamente durante le giornate di sabato e di ieri causando non pochi disagi a Toronto e in tutta la Gta. 
Sono state oltre 26.000 le persone che ieri erano ancora senza energia nell’Ontario meridionale e centrale: le squadre di operai di Hydro One hanno lavorato senza sosta per riportare la luce nelle case. 
L’interruzione dell’erogazione di corrente elettrica era stata messa in conto da Hydro One a causa sia della pioggia gelata che dei venti provenienti da nord-est che in alcune zone – compresa quella di Hamilton – hanno raggiunto i 90 chilometri orari abbattendo linee elettriche e rami di alberi. «Abbiamo potuto già ripristinare la luce a 45.000 clienti. Ciò significa che i nostri lavoratori delle linee elettriche e le nostre squadre forestali hanno continuato a lavorare in condizioni piuttosto difficili», ha detto il portavoce di Hydro One Jay Armitage.
Anche la guida è stata resa pericolosa dall’asfalto scivoloso: sabato la polizia provinciale dell’Ontario ha risposto a 550 collisioni sulle autostrade della GTA. La polizia di Toronto ha anche ricevuto numerose chiamate per incidenti causati da automobilisti che hanno perso il controllo del proprio veicolo a causa del manto ghiacciato.  «Il maggior numero di chiamate per tamponamenti e tentativi azzardati di cambio di corsia in queste condizioni di maltempo sono giunte dalle autostrade, da North York ed Etobicoke – ha detto l’agente della polizia di Toronto Clint Stibbe – quel che invece i conducenti debbono fare è ridurre la velocità e guidare con estrema prudenza».
Ancor meglio sarebbe, secondo il poliziotto, prendere in considerazione di usare i mezzi pubblici.
Anche ieri la polizia di Toronto ha invitato i residenti a non uscire a meno che non fosse stato strettamente necessario. In serata la pioggia gelata ha lasciato il posto ad acquazzoni. 
Anche lo zoo di Toronto è rimasto chiuso a causa della pioggia incessante ed ha fatto presente la necessità di concentrarsi sulla “cura, salute e sicurezza degli animali”.
Il meteorologo Geoff Coulson ha affermato che questo tempo è abbastanza insolito per il mese di aprile. «Guardare fuori dalla finestra e vedere un manto bianco non è qualcosa che accade molto spesso a Toronto nel mese di aprile», ha detto. 
Environment Canada afferma che il valore più basso della temperatura per il 15 aprile è stato visto nel 2016 con la colonnina di mercurio che è scesa fino a -3° centigradi – che corrispondono alle temperature di ieri – e il più alto è stato di 17,8° centigradi nel 2015.
La pioggia dovrebbe continuare a scendere anche oggi mentre la temperatura salirà a 9 gradi centigradi. Proprio per questo motivo Environment Canada consiglia di pulire i bacini di drenaggio dell’accumulo di ghiaccio per prevenire l’allagamento dei seminterrati.
La pioggia, secondo Environment Canada, continuerà a venir giù fino a mercoledì: giovedì invece sarà soleggiato e la colonnina di mercurio salirà a 7 gradi sopra lo zero, venerdì a 9 gradi e sabato a 10 gradi sopra lo zero. 
La speranza, a questo punto, è che la primavera arrivi presto.
More in Canada