Scuola: boom di contagi,
quattro scuole chiuse

di Mariella Policheni del November 16, 2021

TORONTO - Il Covid-19 ha iniziato a correre di nuovo. Il numero di casi attivi di Covid-19 associati alle scuole pubbliche dell’Ontario ha raggiunto quota 1.006 per la prima volta dal 29 ottobre. Dall’inizio dell’anno scolastico i contagi sono complessivamente 5.626. A questo punto, durante l’anno scolastico 2020-2021, c’erano stati solo 3.387 casi confermati tra studenti e personale scolastico.

Dai dati del Ministero della Pubblica Istruzione risulta che nelle ultime ventiquattrore sono stati segnalati altri 86 nuovi casi di virus (77 studenti e 9 insegnanti) rispetto agli 85 dello stesso periodo della scorsa settimana. Ma la scuola, del resto, non è un’entità separata dal resto della comunità e la rapida salita di infezioni in quest’ultima si traduce inevitabilmente in un aumento di contagi tra i bambini e il personale scolastico.

Mentre gli istituti nella provincia che hanno segnalato almeno un caso sono 488, sale a quattro il numero delle scuole chiuse a causa di focolai di Covid.

Ultima, in ordine di tempo, è la Nativity of Our Lord Catholic School che si trova in Saffron Crescent a Etobicoke, che ieri non ha riaperto: i casi identificati nella scuola elementare dalla scorsa settimana sono almeno 18, otto dei quali rilevati venerdì. Da ieri i bambini seguono le lezioni online. E mentre la Nativity of Our Lord chiude, la Precious Blood Catholic School, che è stata costretta a sospendere le lezioni in presenza il 9 novembre a seguito di un’epidemia del virus, riapre oggi.

Dovrebbe invece riaprire il 22 novembre la Our Lady of Fatima CES che fa parte del York Catholic District School Board. Chiusa da ieri a causa di un focolaio del virus - i casi scoperti sono al momento dieci - è anche lEEC René Lamoureux a Mississauga.

A ritenere preoccupante l’impennata di casi tra i ragazzi è anche il sindaco di Toronto John Tory: “La città rimarrà concentrata sull’aumento dei tassi di vaccinazione come prima, seconda e terza priorità”, ha detto. A tal fine, ha affermato di sperare che Health Canada approvi presto il vaccino contro il Covid-19 per l’uso nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni, aprendo la strada al lancio di un’importante campagna per vaccinare i ragazzi in età scolare. “Speravamo che l’approvazione sarebbe arrivata presto in modo di poter iniziare con le vaccinazioni già dalla prossima settimana - ha detto il primo cittadino - sappiamo comunque che giungerà presto, quindi spero che entro l’inizio di dicembre saremo in grado di farlo”.

Il vaccino contro il Covid-19 di Pfizer-BioNTech per i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni dovrebbe essere approvato da Health Canada entro una o due settimane.

Al momento sono almeno 125 i gruppi di ragazzi in autoisolamento nella GTHA, rispetto ai 98 di una settimana fa. Un numero, questo, che probabilmente non fotografa bene la realtà in quanto un certo numero di importanti provveditorati non rendono pubblici questi dati. Non si sa, di conseguenza, quanti studenti siano effettivamente passati alla didattica a distanza.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.