CorrCan Media Group

Scoppia a Queen’s Park il caso “TCDSB/VCI”

Scoppia a Queen’s Park il caso “TCDSB/VCI”

 TORONTO – «Al Ministro della Pubblica Istruzione, che so che è qui e sta ascoltando, chiediamo di non lasciare che il Toronto Catholic District School Board (TCDSB) demolisca e distrugga il cuore e l’anima della comunità italiana, il Columbus Center». Lo ha ribadito ieri a Queen’s Park il deputato provinciale Mike Colle durante un intervento schietto e diretto al ministro dell’Istruzione Mitzie Hunter affinché non dia al board i 32 milioni di dollari stanziati nel 2011 per la costruzione di un nuovo edificio per la Dante Alighieri Academy. «Un gruppo di cittadini, tra i quali Odoardo Di Santo, Pietro Cugliari, Giuseppe Baglieri, Elio Costa, Victor Francescut e Paul Cavalluzzo si stanno opponendo alla distruzione del centro comunitario – ha continuato Colle – non vogliono che il ministro Hunter permetta che 32 milioni di dollari dei contribuenti vengano usati dal board cattolico per demolire, in collaborazione con un costruttore, il Columbus Centre».L’attacco al TCDSB è stato duro. 

«Il provveditorato cattolico ha 16 acri per costruire una nuova scuola superiore Dante e una nuova scuola elementare Regina Mundi. Costruitela su quei 16 acri, non costruitela demolendo il Columbus Center – ha continuato l’mpp di Eglinton/Lawrence – così facendo distruggete la nostra galleria d'arte, distruggete la nostra biblioteca, distruggete la nostra Rotunda che è significativa dal punto di vista architettonico».
È stato un accorato appello al ministro dell’Istruzione quello di Colle: «Faccia rilasciare al board cattolico i documenti, l’accordo segreto che ha stipulato con i costruttori per demolire il Columbus Centre. Li renda pubblici. Questo è quello che i cittadini stanno chiedendo».
Al termine dell’intervento nel Parlamento provinciale Mike Colle assieme agli avvocati Paul Cavalluzzo e Joe Baglieri, ha tenuto una conferenza stampa per illustrare brevemente le tappe di  questa saga che è diventata l’incubo della comunità. Tra i presenti c’era l’instancabile fondatore della Columbus Athletic and Social Association (CASA) Ian MacDonald. 
Mike Colle ha elencato a grandi linee i punti salienti della vicenda partendo dalla richiesta di denaro fatta nel 2011 dal TCDSB al governo per costruire una nuova Dante Alighieri che si trovava in una “situazione di emergenza” con quasi 1.400 studenti e 14 prefabbricati per poterli accogliere tutti. «Il governo ha stanziato 32 milioni di dollari ma, nonostante tante proposte ed idee su dove costruirla, della scuola nuova non si vide neanche l’ombra. «Nel 2014 il board ha firmato un accordo con Villa Charities Inc. per costruire un edificio da condividere, ma non è successo nulla – continua Colle – Dopo che nel giugno del 2017 la città ha respinto all’unanimità la proposta presentata dal TCDSB e VCI, questi si sono rivolti all’Ontario Municipal Board per poter ottenere in breve tempo il via libera alla costruzione».
Quel che fa infuriare Colle è che per accedere ai documenti  del Board, in base al Fredom of information request, occorre pagare ben 13.094 dollari. «Perché questo progetto viene tenuto segreto? Perchè le loro consultazioni con la comunità sono ristrette e pilotate?», si chiede il deputato di Eglinton/Lawrence.
More in Canada