Poilievre-Brown, scontro
senza esclusioni di colpi.
Charest: posso vincere

di Francesco Veronesi del June 20, 2022

TORONTO - Accuse, veleni e polemiche. La corsa alla leadership del Partito Conservatore continua ad infiammare il clima politico con un livello di scontro che non ha precedenti nella storia recente della destra federale. Ad animare la querelle, in particolare, è il braccio di ferro tra Pierre Poilievre e Patrick Brown, con lo scambio di reciproche accuse di brogli nelle procedure di tesseramento dei nuovi membri del partito che avranno il diritto di voto nella scelta del prossimo leader conservatore.

In particolare è stata la campagna del deputato eletto a Carleton, che in questo momento si trova in netto vantaggio nei sondaggi, ad accusare apertamente il sindaco di Brampton. In una missiva datata 10 giugno, inviata alla Commissione del partito che si occupa della corsa alla leadership, il gruppo che sostiene Poilievre punta il dito contro Brown, accusandolo di aver violato le regole.

“Durante la campagna per la corsa alla leadership - si legge nella lettera - la campagna di Poilievre riporta che gli organizzatori che lavorano per Brown hanno organizzato il rimborso delle spese effettuate dai tesserati per iscriversi al partito che si registrano direttamente nel portale dello stesso Brown”.

Accuse gravissime, che il primo cittadino di Brampton respinge con forza. Secondo l’ex leader del Progressive Conservative dell’Ontario, infatti, il polverone scatenato da Poilievre non è altro che un tentativo di nascondere le polemiche nate dalle proposte economiche “bizzarre” - come quelle sulle cripto valute e sul ruolo di Bank of Canada - che stanno minando la corsa dello stesso deputato di Carleton.

“Si tratta di una dinamica molto semplice da capire - ha dichiarato Brown - questo è Pierre Poilievre che sta cercando di cambiare canale. Per tutta la settimana la principale notizia è stata il crollo delle cripto valute in tutto il mondo, quando la principale proposta economica di Poilievre era proprio quella di raccomandare i Bitcoin ai canadesi”.

Poilievre avrebbe quindi applicato il principio del minimizzare, passando all’attacco su un altro argomento.

“Chiaramente non vuole rispondere a queste domande, sul fatto di come abbia potuto proporre una politica economica così imbarazzante per il Partito Conservatore”.

La conseguenza principale di questo scontro senza precedenti, secondo Brown, è quella di ritrovarsi con un partito diviso e caratterizzato da spaccature politiche difficilmente ricomponibili. Tanto è vero - ha aggiunto - che nel caso in cui dovesse proprio essere Poilievre a vincere la corsa alla leadership, lo stesso Brown non si candiderà alle elezioni federali.

Brown inoltre ha dichiarato di non aver alcuna intenzione di ricandidarsi alla guida di Brampton, nel caso un cui la corsa alla leadership non dovesse andare bene.

Nel frattempo Jean Charest, nonostante i sondaggi poco incoraggianti, ha dichiarato di credere ancora nella possibile vittoria a settembre. In questo momento, stando all’ultima rilevazione della Leger, Poilievre si troverebbe al 44 per cento delle intenzioni di voto contro il 14 per cento dell’ex premier del Quebec.

“Ritengo - ha sottolineato - che vi siano ancora i margini per poter vincere. La domanda chiave è la seguente: Non siete stanchi di perdere? Abbiamo perso tre campagne elettorali consecutive. Io farò cambiare questa tendenza; vinceremo le elezioni e formeremo un governo nazionale”.

Anche se non vi sono cifre ufficiali, il tesseramento del partito avrebbe raggiunto la quota record di oltre 600mila tessere vendute. La campagna di Poilievre avrebbe fatto capire di aver tesserato 310mila persone, quella di Brown 150mila, mentre da Charest non sono arrivate conferme.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.