CorrCan Media Group

Nuovo pacchetto d’aiuti, via libera bipartisan a Ottawa

Nuovo pacchetto d’aiuti, via libera bipartisan a Ottawa

Nuovo pacchetto d’aiuti, via libera bipartisan a Ottawa

TORONTO – Via libera della House of Commons al nuovo pacchetto di aiuti per i lavoratori canadesi. La luce verde è arrivata nel cuore della notte a Ottawa, dopo un dibattito fiume caratterizzato dal tentativo del Partito Conservatore e dal Bloc Quebecois di bloccare il provvedimento con mozioni di carattere procedurale.

La vera notizia, in ogni caso, è che il Bill C-4 è stato votato all’unanimità da tutti i deputati, dopo che il governo aveva posto sul progetto di legge la questione di fiducia.

In realtà l’ipotesi di crisi di governo era abbastanza remota, visto che alla maggioranza liberale di Justin Trudeau bastava il sostegno dei 24 parlamentari dell’Ndp, che avevano già pubblicamente dato il loro via libera alle nuove misure.

Il Bill C-4 è una legge quadro che contiene numerosi provvedimenti a sostegno delle famiglie, delle imprese e dei lavoratori canadesi in questa delicata fase della pandemia.

La misura più importante è quella relativa alla sostituzione del CERB che nei primi sei mesi della pandemia ha garantito ai canadesi che perdevano il lavoro un assegno di 500 dollari alla settimana. Il governo ha deciso di modificare il provvedimento utilizzando due diversi strumenti.

Da un lato è stata aumentata la flessibilità dell’Employment Insurance, il classico assegno di disoccupazione già esistente in era pre Covid. Grazie a queste modifiche, sono stati allargati gli standard previsti e molti più canadesi senza lavoro potranno avere accesso al sussidio.

Parallelamente a questo, il governo liberale ha attivato un nuovo programma mirato al sostegno dei lavoratori che hanno perso il posto a causa della pandemia di coronavirus. In un primo momento il nuovo programma di aiuti doveva garantire 400 dollari settimanali a chi ne faceva richiesta. In seguito alla lunga trattativa con l’Ndp di Jagmeet Singh, l’asticella è stata spostata in alto e il provvedimento definitivo prevede ora un sussidio governativo di 500 dollari alla settimana, in sostanza ricalcando i contributi garantiti dal CERB.

Ma quanto costerà questo nuovo pacchetto di provvedimenti del governo liberale? La ministra dell’Impiego Carla Qualtrough ha quantificato in 34 miliardi la cifra necessaria per garantire la copertura finanziaria del Bill C-4. Oltre a questo, rimangono in vigore altre misure già approvate nei mesi scorsi per un totale di 17 miliardi di dollari.

Queste spese, come quelle sostenute dal governo a partire dallo scorso marzo, andranno a finire in deficit. Proprio martedì il Parliamentary Budget Officer Yves Giroux ha presentato il suo rapporto sulle previsioni per il corrente anno fiscale: secondo il Pbo, proprio a causa della pandemia di Covid, il buco di bilancio quest’anno sarà di circa 330 miliardi di dollari, cifra che ovviamente potrebbe essere ritoccata nel caso in cui la seconda ondata della pandemia si dovesse rivelare più pesante del previsto, con annesso il rischio di un nuovo duro lockdown.