Morto suicida Edward Lake,
i suoi tre figli uccisi da Muzzo

di Mariella Policheni del June 22, 2022

TORONTO - Le disgrazie non vengono mai da sole recita un proverbio. Edward Lake, i cui tre figli e il suocero, sono stati uccisi in un terribile incidente a Vaughan nel 2015, si è tolto la vita. Il caso ha riempito le pagine dei giornali per mesi: alla guida del veicolo che ha investito il van del nonno dei bimbi, c’era Marco Muzzo, rampollo di una ricca famiglia, ubriaco. Un dolore, quello di Edward Lake e della moglie Jennifer Neville-Lake, che si può solo immaginare.

Il corpo esanime di Lake è stato scoperto lunedì dalla Peel Regional Police in Charters Rd a Brampton.

Secondo alcune fonti la vittima aveva problemi di salute mentale. La moglie, Jennifer Neville-Lake, preoccupata per il suo comportamento nel giardino di casa il giorno della festa del papà, aveva chiesto l’intervento della polizia. Ma il giorno dopo Edward Lake ha deciso di porre fine alla sua vita che senza i bambini aveva perso ogni senso.

A dare conferma del decesso è stata la moglie di Lake lunedì sera con un post straziante su Twitter. “Gli occhi identici a quelli di Harry si sono chiusi per sempre. I ricci di Daniel non brilleranno mai più alla luce del sole. Non vedrò mai più il timido sorriso di Milly nascere sulle sue labbra. Il padre dei miei bambini, Edward Lake, si è unito ai nostri figli in modo da poter giocare insieme a loro, per sempre”. Il messaggio si conclude con un saluto in filippino: "Mahal kita, Edward". “Ti amo, Edward”.

Anche il chief della York Regional Jim MacSween ha postato la tragica notizia sui social media lunedì. “Questa sera sono stato molto rattristato nell’apprendere della tragica morte di Ed Lake. Le perdite subite dalla famiglia Neville-Lake sono atroci - ha scritto MacSween - YRP supporta la sua amica Jennifer e i membri di entrambe le famiglie. Possiate trovare forza nel sostegno della vostra comunità”.

A distanza di quasi sette anni sono ancora impresse nella mente dei canadesi, anche quelli che neppure conoscevano la famiglia, le immagini del van semidistrutto, dei soccorsi e la notizia della morte di Daniel di nove anni, Harrison di cinque e Milly di due anni e del nonno materno di 65 anni Gary Neville. Nello schianto furono ferite anche la madre e la nonna di Neville-Lake. Muzzo si è dichiarato colpevole di quattro capi di imputazione per guida in stato di ebbrezza che ha causato la morte e due per guida che ha provocato danni fisici.

Ma dal 9 febbraio 2021, dopo che il Parole Board of Canada ha accolto la sua richiesta, Marco Muzzo - che ha scontato due terzi della sua pena ridotta di nove anni e quattro mesi - gode della piena libertà condizionale. Il caso ha colpito molto l’opinione pubblica e ha riacceso le polemiche sulla tolleranza del sistema giuridico canadese verso la guida in stato d’ebrezza.

Jennifer Neville-Lake, che è molto attiva sui social dove ricorda i compleanni e i tanti momenti belli trascorsi con i figli, ha anche condiviso il suo crepacuore il giorno in cui a Muzzo è stata concessa la piena libertà condizionale. "I mie molteplici ergastoli non finiranno mai”, ha scritto.

E domenica sera, Jennifer Neville-Lake, ha postato su Twitter, Facebook e Instagram una foto della tomba dei figli e il messaggio: “Festa del papà 2022. Questo non dovrebbe essere reale. Non può essere vero”. Il giorno seguente, alla morte dei suoi bambini, si è aggiunta anche quella del marito.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.