Inflazione mai così alta da 40 anni:
cibo e benzina, aumenti record

di Marzio Pelu del 23 June 2022

TORONTO - Tasso di inflazione alle stelle. O, meglio, mai così in quasi quarant'anni. A fare la storica "fotografia" è Statistics Canada, che registra - per il mese di maggio - un aumento in percentuale del 7,7% rispetto allo stesso mese del 2021, vale a dire il più grande aumento dal gennaio del 1983 quando l'inflazione guadagnò l'8,2%. Non solo: l'attuale +7,7% rappresenta un ulteriore aumento rispetto al +6,8% di appena un mese prima, cioè aprile 2022.

Del resto c'era da aspettarselo: i prezzi dell'energia sono aumentati del 34,8% rispetto ad un anno fa, con i prezzi della benzina che segnano addirittura un +48,0% sempre rispetto al 2021. Motivi: l'aumento dei prezzi del greggio a causa della guerra in Ucraina e l'aumento della domanda determinato dall'impennata dei viaggi registrata subito dopo l'allentamento delle restrizioni anti-Covid. Ma anche escludendo la benzina, il tasso di inflazione annuale a maggio è comunque salito al 6,3 per cento rispetto al 5,8 per cento di aprile.

L'aumento del tasso di inflazione arriva mentre la Bank of Canada sta cercando di riportarlo sotto controllo: la banca centrale ha già alzato tre volte il suo obiettivo di tasso di interesse "chiave", quest'anno, portandolo all'1,5% e ha affermato di essere disposta ad "agire con più forza" se necessario, portando gli economisti a ipotizzare che potrebbe aumentare i tassi di tre-quarti di punto percentuale già il mese prossimo.

Per molti canadesi, si tratta di una "prima volta": come afferma l'amministratore delegato di TD Bank, Leslie Preston, infatti, c'è un'intera generazione sta vivendo per la prima volta sulla propria pelle un'inflazione così elevata. "Se non hai più di 40 anni, non hai mai vissuto un'inflazione come questa e, sfortunatamente, non ci aspettiamo una tregua in futuro", ha scritto Preston in un rapporto. "Tutto ciò rafforza l'idea che la banca centrale aumenterà ulteriormente il tasso di interesse 'chiave' già a luglio".

Statistics Canada ha rilevato anche che il prezzo del cibo acquistato nei negozi è aumentato del 9,7% rispetto a un anno fa, in linea con l'aumento di aprile, poiché il costo di quasi tutto, nel carrello del supermercato, è cresciuto. Il prezzo dei grassi e degli oli commestibili è aumentato addirittura del 30,0% rispetto a un anno fa, il suo più grande aumento mai registrato, principalmente dovuto all'aumento dei prezzi degli oli da cucina. I prezzi degli ortaggi freschi sono aumentati del 10,3%.

Ma anche il costo dei servizi a maggio è aumentato del 5,2% rispetto ad un anno fa e pure rispetto alla crescita del 4,6% reiggistrata nel mese di aprile, poiché i canadesi adesso viaggiano di più e mangiano più spesso nei ristoranti. I prezzi degli alloggi per i viaggiatori sono infatti aumentati del 40,2% rispetto a un anno fa, mentre il prezzo del cibo acquistato dai ristoranti è aumentato del 6,8%. Un salasso su tutti i fronti, nessuno escluso. E, purtroppo, non si arresterà in tempi brevi.

Foto di Steve Buissinne da Pixabay

 

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.