In 337 scuole tassi
di assenza del 30% o più

di Mariella Policheni del January 25, 2022

TORONTO - Che nel bel mezzo dell’ondata di Omicron i tassi di assenza nelle scuole sarebbero stati alti era prevedibile. I numeri, resi pubblici ieri, non hanno fatto altro che confermare l’alta percentuale di assenze sia tra gli studenti che tra gli insegnanti.

Delle 3.451 scuole dell’Ontario delle quali sono disponibili dati, 337 hanno riportato venerdì scorso un tasso di assenza del 30%, 111 hanno registrato un tasso di assenza superiore al 50%.

Una scuola del Niagara Catholic District School Board ha avuto una percentuale di assenze del 100% ma non è dato sapere al momento i motivi mentre altre 21 scuole hanno registrato tassi si assenza superiori all’80%. Delle scuole con i 10 tassi di assenza più alti una si trova a Toronto, tre a North Bay, due a Parry Sound e una a Kenora, Sturgeon Falls e South River. La provincia ha riferito che 16 scuole, pari allo 0,3%, venerdì sono rimaste chiuse.

Sono dati, questi che forniscono i tassi di assenteismo scuola per scuola, con i quali il governo ha sostituito di fatto i rapporti giornalieri sui casi positivi di Covid-19 negli studenti e nel personale forniti in precedenza dal Ministero dell'Istruzione.

I dati mostrano che tra le 497 scuole di Toronto che hanno caricato informazioni su un portale del ministero venerdì, il tasso medio di assenza è stato del 20,70%.

Il consiglio scolastico più grande della città, il Toronto District School Board, ha riportato un tasso medio di assenza del 22,88%, mentre quello del Toronto Catholic District School Board era del 14,51%.

Sebbene i dati includano tutte le assenze e non riflettano necessariamente il numero di casi di Covid-19 associati a una scuola, questi indicano interruzioni significative dell'apprendimento in presenza nel momento in cui gli studenti sono tornati in classe per la prima volta dopo circa un mese.

A Toronto, in particolare, un totale di 70 scuole ha segnalato un tasso di assenteismo superiore al 30%, 17 delle quali hanno indicato un tasso di assenze sopra il 40%. In alcune scuole, come il Forest Hill Collegiate Institute (48,7%) e la Yorkdale Secondary School (46,6), quasi la metà di tutti gli studenti e del personale era assente per vari motivi.

I provveditorati scolastici di Toronto hanno deciso di continuare volontariamente a informare le classi interessate circa qualsiasi caso positivo di Covid-19 di cui vengano a conoscenza anche se non viene più richiesto dalla provincia. Decisione, questa, che ha scatenato polemiche e preoccupazioni: i genitori non hanno accolto la decisione di buon grado in quanto, ovviamente, vorrebbero sapere se nella classe dei figli ci sono studenti infetti e poter decidere se far frequentare o meno le lezioni in presenza.

"Durante un periodo di incertezza in tutto il mondo, vogliamo che i genitori abbiano una maggiore conoscenza della situazione nelle loro scuole - ha detto ieri il ministro dell'Istruzione Stephen Lecce - ciò garantisce ai genitori l'aggiornamento quotidiano dei tassi di assenteismo. Consente inoltre alle famiglie, con l'uso di test rapidi, di sapere immediatamente se il loro bambino è sintomatico. Tutto questo, comprese mascherine di migliore qualità e i booster, ha la funzione di supportare l'apprendimento in classe e ridurre i rischi".

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.