CorrCan Media Group

Guerra ai consumatori, aumenti nei parcheggi Ttc

Guerra ai consumatori, aumenti nei parcheggi Ttc

TORONTO – Dopo bollette della luce, pedaggi autostradali, Metropass, biglietti Presto, arriva una nuova stangata. Questa volta a pagare il prezzo degli aumenti saranno i pendolari che utilizzano i parcheggi della Toronto Transit Commission. Un rapporto preparato dai funzionari della Ttc verrà presentato oggi in commissione e dovrebbe essere approvato: se dovesse passare la proposta, a partire dall’1 gennaio 2017 ci saranno aumenti di 1 o 2 dollari in 14 dei 24 parcheggi della Ttc sparsi per la città. Aumenti questi che si vanno a sommare ai rincari che stanno toccando un po’ tutti i settori e che graveranno come sempre sulle tasche dei consumatori.
I funzionari di City Hall hanno giustificato la proposta sottolineando come i prezzi di questi parcheggi siano rimasti invariati dal 2009. “Mentre assistiamo a un continuo aumento del costo della vita – si legge nel rapporto – i prezzi dei parcheggi sono rimasti immutati e non hanno nemmeno seguito l’aumento dell’inflazione”.
Tuttavia, quello che il rapporto non dice, è che nel 2009 e negli anni successivi non ci furono aumenti perché lo stesso anno venne introdotta una novità che portò un significativo extra gettito nelle casse del Comune: fino al 2009, infatti, i parcheggi della Ttc erano gratuiti per i possessori del Metropass. Chi acquistava l’abbonamento mensile ai mezzi pubblici di Toronto, quindi, poteva parcheggiare la sua macchina senza pagare costi extra. A partire dal 2009, invece, questa agevolazione venne cancellata e i parcheggi diventarono a pagamento per tutti.
Secondo i calcoli dell’apparato burocratico cittadino, con i nuovi aumenti la Ttc dovrebbe incassare poco meno di 2 milioni di dollari in più all’anno.
In ogni caso, i grattacapi per gli automobilisti che già utilizzano i parcheggi. A Wilson, per esempio, uno dei due lotti utilizzati fino a quest’anno come parcheggio è stato chiuso e l’area sarà sviluppata nei prossimi anni con la costruzione di nuovi condomini. Problemi analoghi si hanno anche nel parcheggio di Downsview. “Circa 2.162 posti auto – si legge nel rapporto – attorno a Wilson Station e Downsview Station saranno persi per i prossimi anni”.
La buona notizia, semmai, arriva dal futuro completamento dell’estensione della metropolitana sino a Vaughan. Una volta che i lavori saranno completati, infatti, saranno messi a disposizione ulteriori 2.800 posti auto nei parcheggi attigui alle nuove stazioni della metropolitana vicino alla York University e a Vaughan.
Si tratta di una magra consolazione, in ogni caso, di fronte agli aumenti selvaggi che scatteranno nelle prossime settimane.

More in Canada