Gta e sud Ontario, la benzina
sfonda nuovo record
a 214,9 dollari al litro

di Mariella Policheni del 6 June 2022

TORONTO - I prezzi della benzina sono alle stelle. Non si fermano i rincari per i carburanti, anzi arrivano a toccare nuovi record. Ieri i prezzi alla pompa hanno raggiunto il record di $ 214,9 al litro nella Gta e nella maggior parte dell’Ontario meridionale. Ed il giorno prima, sabato, avevano toccato $ 2,11 al litro. Una corsa inarrestabile al rialzo che fa infuriare gli automobilisti impotenti di fronte agli aumenti che sono ormai quasi all’ordine del giorno.

“Mi aspetto che raggiungiamo $ 2,20 al litro entro una settimana o che ci avviciniamo molto a questa cifra con la possibilità di arrivare a $ 2,30 al litro quest’estate”, ha detto il presidente di Canadians for Affordable Energy Dan McTeague che avvisa i conducenti a familiarizzare con i prezzi che si attestano intorno ai due dollari.

McTeague gestisce anche GasWizard.ca, un sito web che offre previsioni sui prezzi per dare ai conducenti un preavviso di due o tre giorni. La sua supposizione è che nel corso dell’estate i prezzi potrebbero raggiungere fino a $2,250 al litro. “L’ultimo record tra l’altro è stato di $ 2,099 per un giorno, il 18 maggio. E non è solo qui a Toronto che i prezzi stanno aumentando, a Montreal succede la stessa cosa, a Vancouver succede la stessa cosa. Nelle Prairie Provinces ovvero Manitoba, Saskatchewan e Alberta accade la stessa cosa, i prezzi stanno salendo a cifre record”, ha detto. McTeague ha aggiunto che la scarsa offerta e la domanda elevata di benzina in estate, poiché più persone scelgono di viaggiare, sono le ragioni principali di questo rincaro. Ciò avviene in seguito al drastico aumento dei prezzi degli ultimi mesi dovuto alla domanda globale di benzina e petrolio, al valore del dollaro canadese e alla guerra in Ucraina.

Tuttavia, McTeague ha affermato che potrebbe esserci qualche sollievo in arrivo il mese prossimo, riferendosi al piano di Doug Ford e dei conservatori di ridurre temporaneamente nella provincia l’accise sulla benzina di 5,7 centesimi al litro per sei mesi a partire dal 1º luglio. Gli aumenti, intanto, stanno svuotando le tasche degli automobilisti. “Forse un po’ di tregua verrà dal governo se i Conservatori manterranno la loro promessa di abbassare le tasse... ma considerando l’entità complessiva della carenza di fornitura di diesel, petrolio e soprattutto benzina durante la stagione estiva, è evidente che il limite è il cielo. Non c’è da stare allegri, la domanda di carburante continua a crescere ed i prezzi continuano a schizzare verso l’alto. Tutto è possibile e potremmo continuare a registrare prezzi record che vengono infranti uno dopo l’altro per tutta l’estate".

I prezzi del carburante hanno preso il via a gennaio in tutto il Canada ed hanno cominciato a battere i record a febbraio.

Allo stesso tempo, le restrizioni Covid-19 hanno iniziato ad essere eliminate e le persone hanno ricominciato a spostarsi, portando la domanda di benzina ai livelli pre-pandemia. Poi, l’invasione dell’Ucraina e le sanzioni internazionali alla Russia hanno mandato in tilt i prezzi internazionali del greggio.

Naturalmente a pagare maggiormente lo scotto del caro carburante sono i canadesi a basso reddito che vedono svanire una parte considerevole del loro stipendio quando debbono fare benzina.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.