“Dobbiamo aiutare le famiglie: taglio delle tasse e crescita”

di corriere canadese del October 15, 2019

TORONTO - Il Corriere Canadese ha invitato tutti i candidati a inviarci un breve scritto nel quale siano presenti i principali punti programmatici in vista del voto federale del 21 ottobre. Oggi pubblichiamo gli interventi di Maria Augimeri e Judy Sgro, candidate rispettivamente dell’Ndp e del Partito Liberale nel distretto di Humber River- Black Creek.

di Judy Sgrò

Sono stata una campionessa per le comunità di Humber River-Black Creek per oltre vent’anni.

È un onore avere l’opportunità di lavorare sodo a nome dei costituenti di questo distretto ed essere la loro forte voce a Ottawa sulle questioni che sono importanti per loro. Dal 2015 ci sono stati reali progressi compiuti dal governo liberale.

Investimenti nella classe media, crescita nell’economia e una maggiore protezione dell’ambiente che non ha precedenti.

È importante rendere la vita meno cara alle famiglie. Il governo liberale contribuirà a rendere le cose più facili: tagliare le tasse, che contribuirà a risparmiare alla famiglia media 600 dollari l’anno, mettere più soldi nelle tasche degli anziani aumentando la pensione minima del 10% e abbassando le bollette dei cellulari per tutti del 25%.

C’è ancora molto da fare.

Credo che la cosa migliore che un parlamentare possa fare sia mettere il tempo per parlare di questioni che contano di più per la comunità che rappresentano e poi fare tutto il possibile per far avanzare tale agenda.

Ogni giorno combatterò per ciò che conta di più per la gente di Humber River- Black Creek.

Potrebbero interessarti...

TORONTO - La ‘validità’ del progetto “in questo momento è incerto”.
Almeno dalla prospettiva delle risposte pubbliche sollecitate dal sistema di Consultazione sul Progetto di Riqualificazione di TCDSB/VCI. Questa è stata l’osservazione conclusiva del Consulente, che ha esortato tutti a leggere la relazione completa quando sarà resa disponibile online il 31 gennaio prossimo.
Stranamente così si è espresso davanti ai suoi committenti – il TCDSB, il suo personale e i Trustees – e davanti al presidente e il personale della VCI, che sicuramente devono aver insistito nell’esaminare una copia prima che venisse presentata in una pubblica assembl
Più strano ancora ammettere che il pubblico avesse visto il processo di consultazione con scetticismo e sfiducia. Il Consulente ha riconosciuto che consultazioni legittime dovrebbero essere tenute prima di prendere decisioni, non durante o dopo che esse vengano prese. Come, per esempio, in questa situazione.
Ancora una volta, quei sostenitori che sfidano la legittimità di un progetto di riqualificazione, si sono presentati in numero impressionante. Forniti di presentazioni convincenti per rafforzare la loro posizione, pronunciate con efficacia e passione.
Uno dopo l’altro, Joseph Palozzi, Deborah Galego, Stephanie Fusco D’Amico, Christine Genowefe, Kerry Kotlarchuk, Lawrence Pincivero hanno descritto dettagliatamente la loro posizione per Salvare il Columbus Centre, contestando nel frattempo i presupposti e la validità del Progetto.
Chiaramente prevenuto, e meno che competente, la Presidente ha rischiato di trasformare in baraonda l’incontro, con le sue costanti interruzioni e le sue intimidazioni, soprattutto con Lawrence Pincivero e Anthony che ha letto - come intervento - la lettera di Hari Jagasia.
Il quotidiano italiano in Canada
© Copyright M.T.E.C. Consultants LTD.
3800 Steels Ave. W., Suite 300, Vaughan ON, Canada
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.