CorrCan Media Group

Di Iorio, dimissioni nel gennaio del 2019

Di Iorio, dimissioni nel gennaio del 2019

MONTREAL – Nicola Di Iorio si dimetterà dal suo incarico di deputato federale a partire dal prossimo 22 gennaio.

La conferma è giunta dallo stesso parlamentare liberale e dal whip del Partito Liberale, Mark Holland.

Quest’ultimo ha sottolineato alla Canadian Press come Di Iorio – che non ha partecipato alle sedute della House of Commons dalla riapertura dei lavori il 17 settembre, dopo la pausa estiva – è pronto a restituire lo stipendio da deputato degli ultimi cinque mesi.

Il Corriere Canadese ieri ha provato a contattare Di Iorio, ma al momento in cui andiamo in stampa non abbiamo ricevuto alcuna risposta.

Il parlamentare già lo scorso aprile aveva annunciato la sua intenzione di ritirarsi dalla politica attiva. Poi in estate ci aveva ripensato e in una lunga intervista concessa al Corriere Canadese aveva spiegato le ragioni che lo avevano spinto a rimanere, in particolare la sua volontà a difendere gli interessi della comunità italocanadese di Montreal e di tutto il Paese.

Come si evince da un lungo post pubblicato sulla sua pagina Facebook e indirizzato al primo ministro Justin Trudeau, Di Iorio nei mesi scorsi aveva assunto una posizione abbastanza critica sul processo politico e legislativo che avrebbe poi portato, a partire dallo scorso 17 ottobre, alla legalizzazione della marijuana a scopo ricreativo.

Le sue preoccupazioni, in particolare, erano rivolte alla difesa dei più giovani e ai rischi legati alla guida dopo aver consumato cannabis. Preoccupazioni legittime, che sono state sollevate anche dal Corriere Canadese in più di un’occasione e che per ora non hanno trovato una risposta adeguata da parte del governo federale.

“In ogni caso – ha aggiunto Holland – ha deciso di fare un passo indietro dalla vita pubblica, sta finendo di svolgere i suoi compiti e gli auguro il meglio.. Proprio ieri Di Iorio ha officiato all’inaugurazione del IGA SAINT-Léonard, un progetto di rivitalizzazione urbanistico.

More in Canada