Corsa alla leadership PC,
Brown squalificato

di Mariella Policheni del July 7, 2022

TORONTO - Ad essere sulla graticola - ovvero oggetto di critiche implacabili - Patrick Brown è abituato. Ora il candidato alla leadership del Conservative Party è stato squalificato dalla corsa con l’accusa che “la sua campagna ha violato le regole di finanziamento delle elezioni”.

Il presidente del comitato Ian Brodie ha annunciato l’espulsione del sindaco di Brampton facendo riferimento a "gravi accuse di illeciti" da parte della campagna di Brown. "Le informazioni fornite fino ad oggi dalla campagna di Patrick Brown non hanno soddisfatto le preoccupazioni sulla loro conformità alle nostre Rules and Procedures e/o al Canada Elections Act", si legge nella dichiarazione. Punto e basta. Non una parola di più, nessun dettaglio sulle accuse.

Punto e basta. Non una parola di più, nessun dettaglio sulle accuse. “Ci rammarichiamo di dover compiere questi passi, ma abbiamo l'obbligo di garantire che sia le regole del nostro partito che la legge federale siano rispettate da tutti i candidati e dei team delle campagne elettorali”, si legge nella nota.

Dire che adesso Brown è sul piede di guerra è un eufemismo. In varie interviste concesse ieri ad emittenti televisive, Brown non ha esitato a parlare di “corruzione politica” e a puntare il dito sia contro i sostenitori del candidato in testa nei sondaggi Pierre Poilievre, sia contro il comitato elettorale della leadership. “Non sappiamo nemmeno quale sia l'accusa. È un'accusa anonima. Come si risponde a un'accusa fantasma? Abbiamo chiesto informazioni ma il partito non ce le ha fornite - ha detto Brown - c’è corruzione politica”.

"Questo è un comportamento riprovevole e non democratico che infrange la fiducia di centinaia di migliaia di canadesi che hanno abbracciato la visione di Patrick Brown di un partito conservatore moderno e inclusivo - si legge nel comunicato della sua campagna elettorale - questa è un'accusa contro il Conservative Party of Canada, un partito che non è seriamente intenzionato a vincere le elezioni generali. È imbarazzante. Ma non per noi".

Non è sorpresa affatto di questo incidente di percorso di Brown la campagna di Poilievre che non ha perso l’occasione per riportare alla luce alcune defaillances passate di Brown. “Questo è l'ultimo capitolo di una carriera segnata da numerosi scandali - ha dichiarato il portavoce Anthony Koch - non è la prima volta che Patrick viene squalificato dalla corsa a cariche pubbliche per motivi di scorrettezza etica. In effetti, l'Ontario PC Party lo ha squalificato dalla corsa come candidato provinciale. Per anni, la condotta di Patrick ha dimostrato che egli è il tipo di persona che potrebbe dire e fare qualsiasi cosa pur di vincere”.

Di tutt’altro parere è invece Jean Charest: il suo team ha affermato di trovare la mossa di espellere Brown dalla corsa "profondamente preoccupante" e ha chiesto che vengano fornite maggiori informazioni sulle accuse stesse.

Gli altri candidati in corsa per la leadership sono i parlamentari conservatori Leslyn Lewis e Scott Aitchison, nonché l'ex premier del Quebec Jean Charest e Roman Baber, ex membro indipendente della legislatura dell’Ontario. Il vincitore sarà annunciato ad Ottawa il 10 settembre.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.