Corsa a sindaco,
Brown si ripresenta

di Mariella Policheni del July 19, 2022

TORONTO - Il sindaco di Brampton ed ex aspirante leader del Partito conservatore canadese Patrick Brown (nella foto, dalla sua pagina Twitter) ha affermato che cercherà la rielezione questo autunno.

L'ex leader del PC dell'Ontario si è riunito con la moglie e i due figli, insieme ai sostenitori del Consiglio comunale di Brampton, per presentare i documenti per la sua candidatura all'ufficio del segretario comunale. "È stato il più grande privilegio servire la città negli ultimi quattro anni e non vedo l'ora di farlo per i prossimi quattro anni", ha detto Brown tenendo in braccio suo figlio, Theodore, sui gradini del municipio di Brampton.

Così facendo Brown ha chiuso la porta alla possibilità di rientrare nella corsa alla leadership del PC: la sua nuova priorità, ha assicurato il sindaco uscente, sarà quella di sostenere Brampton con i leader provinciali e federali. "Parlerò forte e mi farò ascoltare per assicurarmi che i residenti di Brampton non vengano mai trascurati", ha tuonato.

Brown è stato squalificato dalla corsa alla leadership conservatrice all'inizio di questo mese: l'accusa è che la sua campagna avesse utilizzato almeno un volontario che apparentemente era stato pagato da un'altra azienda per lavorare per Brown.

Attraverso i suoi avvocati, Patrick Brown ha negato qualsiasi illecito elettorale e sta ricorrendo in appello per contestare la decisione del partito. “Purtroppo il Partito Conservatore non voleva avere elezioni libere ed eque. Stiamo perseguendo opzioni legali per assicurarci che ciò che è successo sia sotto gli occhi di tutti", ha detto.

Ai suoi sostenitori nella corsa alla leadership federale del PC Brown ha suggerito di dare il proprio appoggio a Jean Charest, che ha definito un "buon amico" oppure a Scott Aitchison. "Ci sono candidati in quella corsa, come Scott Aitchison e Jean Charest, che condividono valori inclusivi", ha dichiarato.

Di certo, però, a Patrick Brown è rimasto l’amaro in bocca per l’esclusione dalla possibilità di diventare leader del partito federale. Brown ha affermato che dietro la sua eliminazione c’è un progetto ben preciso del PC.

Ma anche nella città che ha guidato da sindaco negli ultimi quattro anni non c’è pace. Abbandonato il sogno e la speranza di diventare leader dei conservatori ora Brown si trova a dover fare i conti con circa la metà del consiglio municipale di Brampton.

Un gruppo di consiglieri che ha tentato di nominare anticipatamente un sostituto per la collega consigliera Charmaine Williams, che a giugno è stata eletta deputato provinciale per il Brampton Centre, ha violato la legge municipale.

Brown ha definito la decisione del tribunale di ribaltare la sostituzione come una rivincita ed ha aggiunto che i suoi oppositori in consiglio stavano cercando di prendere il controllo di Brampton mentre era impegnato a correre per la leadership del PC.

Inoltre diversi consiglieri hanno anche chiesto all'RCMP di indagare sugli impatti fiscali di alcune decisioni di Brown come sindaco e sono in corso numerosi audit.

Finora, altri tre hanno presentato la loro candidatura per correre contro Brown: sono Jermaine Chambers, un bancario, Vidya Sagar Gautam, che ha partecipato alle elezioni del consiglio regionale nel 2014 e 2018, e Cody Vatcher, un elettricista edile.

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.