Comunità di colore,
la polizia fa il mea culpa

di Mariella Policheni del 16 June 2022

TORONTO - Le scuse del Chief James Ramer per la condotta della polizia di Toronto verso la comunità di colore, erano nell’aria. I neri, del resto, le aspettavano. Quel che invece è stata una nota stonata, a parer nostro, è la reazione di Beverly Bain della No Pride in Policing Coalition. “Sì, i tuoi agenti di polizia sono responsabili del loro razzismo - ha detto - siete colpevoli. Chief Ramer, non accettiamo le sue scuse”.

È stato il rapporto di oltre 86.500 interazioni che la polizia di Toronto ha avuto con i cittadini durante il 2020 che ha spinto il Chief Ramer a scusarsi pubblicamente per quella che ha definito una "discriminazione sistematica". “Per quanto sia difficile per me come capo e per i membri del nostro comando venire a patti con ciò che i nostri dati dicono, so che sarà ancora più difficile per le comunità nere di Toronto che da molti anni ci fanno presenti le loro esperienze - ha detto Ramer durante la conferenza stampa - voglio che le nostre comunità sappiano che le sto ascoltando”. È stato un “mea culpa” a nome di tutta la polizia di Toronto, quello di Ramer, un “mea culpa” che di certo rimarrà nella storia. “In qualità di capo della polizia, e a nome della forza, mi dispiace e mi scuso senza riserve. Questi dati causeranno dolore a molti. Le vostre preoccupazioni hanno radici profonde che vanno oltre la pubblicazione di questo rapporto. Noi dobbiamo migliorare, faremo meglio”, ha detto.

Rispetto ai bianchi, nel 2020 le persone di colore erano sovrarappresentate dal 20 al 60% tra coloro che hanno subito violenza durante una interazione con la polizia di Toronto e i residenti neri avevano il 230% in più di probabilità che un agente di polizia gli puntasse un'arma da fuoco anche se apparivano disarmati.

Dallo studio emerge a chiare lettere che il 39% delle persone contro cui la polizia di Toronto ha usato la forza nel 2020 erano nere. Sempre nel 2020, solo il 24% delle persone con cui la polizia di Toronto ha interagito erano nere, il che significa che i residenti di colore erano sovrarappresentati del 220% nelle azioni della polizia volte a far osservare la legge.

E prendendo in considerazione le 371 volte in cui gli agenti hanno puntato pistole o fucili contro persone, il rapporto ha rilevato che i neri avevano il 230% in più di probabilità rispetto ai bianchi di avere una “pistola rivolta contro da un poliziotto anche se non c’era nessuna indicazione a suggerire la presenza di armi".

Dallo studio emerge a chiare lettere che il 39% delle persone contro cui la polizia di Toronto ha usato la forza nel 2020 erano nere. Sempre nel 2020, solo il 24% delle persone con cui la polizia di Toronto ha interagito erano di colore, il che significa che i residenti neri erano sovrarappresentati del 220% nelle azioni della polizia volte a far osservare la legge.

I bianchi, al contrario, anche quando si pensava che fossero in possesso di armi avevano il 40% in più di probabilità di non essere presi a manganellate o sparati con un taser.

Rispetto ai residenti bianchi, i residenti neri avevano il 150% in più di probabilità di avere un'arma da fuoco della polizia puntata contro di loro durante un'azione di contrasto, mentre gli asiatici avevano il 160% in più di possibilità e gli abitanti dell'Asia meridionale ne avevano il 200% in più.

Da parte sua, il chief della Toronto Police Ramer, ha affermato che i dati confermano ciò che le comunità razzializzate hanno detto per decenni ovvero che la polizia non ha fatto abbastanza per correggere queste ingiustizie.

Per correggere la situazione emersa dallo studio, la polizia di Toronto sta lavorando a 38 misure in modo di ridurre il divario tra il numero di interazioni che la polizia ha con ciascuna comunità razzializzata a Toronto e la quantità sproporzionata di forza usata dagli agenti contro la maggior parte di loro.

Nella foto, il Chief della Toronto Police, James Ramer (YouTube)

Potrebbero interessarti...

Il quotidiano italiano in Canada
Corriere Canadese
287 Bridgeland Avenue, Toronto, Ontario, Canada, M6A-1Z6
Tel: 416-782-9222 - Fax: 416-782-9333
Email:info@corriere.com
Advertise: advertise@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 200
Obituary ad notice: lomutot@corriere.com - Tel 416-782-9222 ext. 211
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.